Quotidiano Nazionale logo
2 mag 2022

Pagano robot da cucina ma restano truffati

Coppia di Villa Minozzo ha pagato 650 euro ma non ha ricevuto nulla

Indagini dei carabinieri
Indagini dei carabinieri

Villa Minozzo (Reggio Emilia), 2 maggio 2022 – Ennesima truffa sul web. Un uomo si è occupato dell’inserzione e dei contatti con l’acquirente, mentre il complice ha incassato la somma sulla PostePay, ricevendo 650 euro per un robot da cucina, mai realmente consegnato. Le indagini dei carabinieri di Villa Minozzo, ai quali si è rivolta la coppia vittima della truffa, hanno permesso di risalire a due pugliesi di 47 e 61 anni di età, residenti in provincia di Taranto, denunciati alla magistratura. La coppia raggirata ha risposto ad un annuncio pubblicato su marketplace di Facebook per ottenere l’elettrodomestico. Il venditore, per essere maggiormente credibile, si è pure spacciato per militare dell’esercito, portando a termine la trattativa. Concordato le modalità di pagamento attraverso ricarica di PostePay, gli acquirenti hanno versato il denaro. Ma il tempo è trascorso e nulla è arrivato a destinazione. Mentre il sedicente venditore non è stato più rintracciabile. Si è dunque capito che si trattava di una truffa, poi segnalata con la querela ai carabinieri della caserma del paese. Sono stati identificati un 47enne che aveva condotto la trattativa e un 61enne risultato essere intestatario della carta ricaricabile dove era confluito il denaro. Ora sono stati denunciati per concorso in truffa. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?