Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
14 apr 2022

Premiati gli agenti eroi, salvarono la vita a un uomo sul Ventasso

Riuscirono a raggiungerlo e a convincerlo a desistere dall’intento di suicidarsi

14 apr 2022

Nel giorno della festa della Polizia di Stato (170° anniversario della fondazione) sono stati premiati dall’Amministrazione comunale i quattro agenti della Polstrada di Castelnovo Monti che nel febbraio scorso hanno salvato un aspirante suicida. Era il 17 febbraio quando gli agenti, in stretta collaborazione fra loro, hanno dapprima cercato, poi individuato ed infine salvato un 40enne reggiano che stava salendo in vetta del monte Ventasso con l’intenzione di porre fine alla sua vita.

A dare l’allarme erano stati alcuni familiari che attraverso la questura avevano chiesto aiuto, memori di un analogo tentativo avvenuto qualche tempo prima. In questo modo la segnalazione è stata diffusa in tutta la provincia e raccolta dagli uomini della Polstrada castelnovese, che in poco più di un’ora hanno intercettato la macchina dell’uomo nei pressi del lago Calamone, e si erano quindi spostati lungo il sentiero che si inerpica sulla cima dove erano riusciti a fermarlo facendolo desistere dall’intento suicida.

L’Amministrazione comunale di Castelnovo Monti, tramite il sindaco Enrico Bini, proprio nel giorno della festa della Polizia, ha consegnato una pergamena a ciascuno dei quattro agenti per il ‘coraggio e la determinazione dimostrate nel cercare, individuare e salvare il 40enne aspirante suicida’.

Il riconoscimento, consegnato poco prima della seduta del consiglio comunale, ha visto presenti tutti i gruppi consiliari e la stessa giunta, che all’unanimità ha deciso di premiare il vice sovrintendente Gianni Zannoni e gli assistenti capo Roberto Ruffini, Roberto Ciano e Davide Benassi, tutti e quattro appartenenti al distaccamento della Polizia stradale di Castelnovo Monti.

Era presente anche il comandante del reparto, il sostituto commissario Roberto Rocchi che ha portato i saluti del comando provinciale.

s.b.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?