Pronto il nuovo Comando. Ospiterà la Protezione civile

Sabato l’inaugurazione della sede della Polizia dell’Unione. Investiti 481 mila euro

Pronto il nuovo Comando. Ospiterà la Protezione civile

Pronto il nuovo Comando. Ospiterà la Protezione civile

Sabato 24 febbraio, alle 11 a Casalgrande, sarà inaugurata la nuova sede per il comando centrale della polizia locale dell’Unione Tresinaro Secchia che fungerà anche da centro sovracomunale di Protezione civile. Sarà ospitata nell’ex centro polivalente di via Aldo Moro che in passato aveva accolto l’Avis, la guardia medica, biblioteca e pubblica assistenza Ema. L’edificio, messo a disposizione dal Comune di Casalgrande, è stato ripristinato e riqualificato dall’Unione con un investimento di 481.487 euro provenienti dall’avanzo di bilancio 2020 a cui si è aggiunto un contributo della Regione attraverso due linee di finanziamento: 200mila euro per il centro sovracomunale di Protezione civile e 52.767 euro destinati alla centrale operativa attraverso il bando Innovazione. Nei 650 metri quadrati suddivisi sue due piani, oltre al comando centrale e nuova centrale operativa (foto sotto), troverà spazio il centro sovracomunale di Protezione civile per gestire le emergenze a livello distrettuale in caso di fenomeni che interessino più di un comune.

"Il nuovo comando centrale – spiega il presidente dell’ente Matteo Nasciuti – conferma il grande impegno dell’Unione sul fronte della sicurezza del territorio e delle nostre comunità e a favore dalla polizia locale. Al potenziamento dell’organico, che proseguirà quest’anno e nel biennio successivo, si sommano infatti gli investimenti per migliorare la dotazione personale e il parco mezzi dei nostri agenti la cui opera è fondamentale per prevenire e contrastare fenomeni di criminalità, migliorare la sicurezza dei cittadini e garantire il rispetto del decoro urbano". Il sindaco di Casalgrande Giuseppe Daviddi sottolinea che l’apertura di questa sede "è stato uno dei primi obiettivi fissati dall’Unione. Il servizio di polizia locale ha una grande importanza perché la sua presenza sul territorio determina la percezione di sicurezza dei cittadini. Con questa nuova sistemazione, in una posizione baricentrica per tutta l’Unione, la polizia locale ha a disposizione spazi idonei". Il 24 febbraio, dalle 11 in piazza Costituzione, è previsto il saluto di Daviddi, gli interventi del prefetto di Reggio Maria Rita Cocciufa, del presidente dell’Unione Nasciuti e del comandante Italo Rosati. Dopo l’alzabandiera e l’inno nazionale suonato dalla fanfara dei bersaglieri, seguirà la benedizione, il taglio del nastro e la visita ai locali.

Matteo Barca