Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
10 giu 2022

Quel marzo che vide sparire tutti i dispositivi di protezione

La vicenda ’The Mask’ porta indietro di due anni, all’esplosione della pandemia. Allora i dispositivi di protezione individuale erano introvabili in tutta Europa

10 giu 2022

di Giulia Beneventi A guardarci oggi pare quasi di no, ma è successo davvero. Siamo rimasti chiusi in casa mesi, ci siamo salutati coi gomiti e d’un tratto il gel disinfettante, quello sconosciuto, è diventato fedele compagno di quotidianità. Sono tante le cose che sembrano appartenere, adesso, a un mondo parallelo e lontano. Solo una persiste indomita sulle altre, ed è proprio lei, la mascherina. C’è ancora, di sicuro, chi porta la mano alla tasca per metterla prima di entrare al supermercato - a meno che non l’abbia già indossata - quando in realtà non è più obbligatoria. Ci si sente più sicuri, con naso e bocca coperti, e per molti, moltissimi di noi, questo vale appunto solo al supemercato o in circostanze affini. Poi ci sono quelli che la portano sempre, la portavano già prima e continueranno a farlo. Al di là dei vari appellativi che si sono guadagnati da due anni a questa parte, ’eroi’ o ’untori’ che fossero, i professionisti sanitari sono stati i primi a ricevere, in pieno viso, lo schiaffo dato dall’emergenza sanitaria. È arrivato così rapidamente, impossibile da evitare, nonostante un presagio da Wuhan fosse già abbastanza chiaro. I primi mesi del 2020 sono trascorsi con una spada di Damocle sulla testa, caduta poi col primo caso di Codogno. Da lì, la macchia d’olio. Parliamo di giorni, settimane, che hanno sconvolto intere esistenze, con le province di Piacenza, Parma e Reggio - soprattutto quest’ultima - a fare da ’cuscinetto’ in regione all’ondata di casi che minuto dopo minuto travolgeva ogni cosa, gli ospedali in primis. I prezzi delle mascherine, ma non solo, sono balzati alle stelle come la logica di mercato impone. Le aziende sanitarie andavano a comprare le visiere di plastica in ferramenta, perché i fornitori erano allo stremo. Sul web impazzavano i tutorial per ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?