I genitori della ragazza di Sassuolo hanno denunciato la scomparsa ai carabinieri
I genitori della ragazza di Sassuolo hanno denunciato la scomparsa ai carabinieri

Reggio Emilia, 25 settembre 2020 - Ha chiamato mamma e papà dicendo che le lezioni erano appena terminate e che stava rientrando a casa. Eppure Eva, 16 anni, a casa non è mai tornata.  Sono ore di angoscia quelle vissute da una studentessa di Sassuolo, scomparsa nel nulla mercoledì pomeriggio, che però frequenta una scuola privata in centro città.

Aggiornamento Ritrovata la ragazza scomparsa

Nessun litigio dai primi riscontri con i genitori, o screzi, che potesso quantomeno giustificare, o far presagire, una fuga da casa. La minore, che frequenta per l’appunto una scuola a Reggio, subito dopo il termine delle lezioni, mercoledì pomeriggio, ha chiamato i genitori affermando che sarebbe subito tornata a casa. Una telefonata di routine.

Le ore hanno iniziato a trascorrere ma di Eva nessuna traccia. I genitori della studentessa hanno così iniziato a telefonare alle amiche e ai conoscenti dell’adolescente, sperando che si fosse fermata in compagnia di qualche compagno di classe ma, purtroppo, ogni ricerca è risultata vana. 

A quel punto i genitori della studentessa, ormai in preda al panico, si sono rivolti ai carabinieri per sporgere denuncia. Subito ieri mattina sono scattate le ricerche per rintracciare la 16enne ma, fino a ieri sera, purtroppo, non risultavano riscontri.
I militari si sono subito messi in contatto con gli amici e i compagni della 16enne ma nessuno ha saputo fornire al momento indicazioni utili. 

Secondo i genitori della ragazza, a cui i carabinieri si sono rivolti, non vi erano state nelle ore precedenti la scomparsa situazioni tali o screzi da poter pensare ad una fuga volontaria. Le indagini per ritrovare la 16enne sono ora in corso. In caso di avvistamento chiamare il 112 o il comando operativo di Reggio, che sta naturalmente collaborando attivamente alla ricerca.