Mike Piazza con la moglie Alicia

Reggio Emilia, 15 giugno 2018 - «Cari amanti della Reggiana, Mike e io stiamo lavorando duramente per trovare delle soluzioni. Nessuno ama questa squadra più di noi. Durante questo periodo abbiamo bisogno di energie positive. La situazione ideale sarebbe trovare partners onesti con la stessa visione, integrità e valori che noi abbiamo e che merita questa squadra. Partner che vogliano investire nella Reggiana e non aggravarla di debiti, come nello storico, tragico passato. Dobbiamo elevare il nostro marchio senza gravarlo. Siamo forti… Stiamo uniti! Forza Reggiana». Parla sempre lei, Alicia Piazza. Anche ieri, un altro messaggio su Instagram. L’ultimo di una lunga serie. Pochi giorni prima dell’inizio dei playoff, i coniugi Piazza hanno invitato tutti i membri del club nella loro splendida villa, naturalmente con piscina, sulle colline di Quattro Castella. Giocatori, dirigenti, staff tecnico: non mancava nessuno. «Risate, tanto amore, barbecue e vino», scriverà Alicia qualche ora dopo, postando un video su Instagram, social e canale prediletto della first lady granata.

PIAZZA1_15072529_145726

Possessiva. Oltre all’attrazione inarrestabile per la visibilità e la condivisione, da quei 50 secondi di immagini viene però fuori un’altra caratteristica della personalità della vicepresidente: la possessività. Mike sta tenendo un discorso motivazionale alla squadra, affondando a piene mani nel cassetto dei ricordi: «Quando ero ai Los Angeles Dodgers il mio proprietario era Peter O’Malley…». La voce inconfondibilmente acuta della moglie però lo interrompe: «Scusa scusa! Un attimo… Chi era il tuo proprietario? Peter O’Malley o Alicia?». La risposta del marito arriva fra l’imbarazzato e l’ironico: «Aspetta aspetta… Ho solo detto che è stato il mio primo proprietario, non farmi diventare pazzo! Lasciami arrivare a quel punto! Mamma mia il matrimonio...». Una sorta di gag, certo, ma che ci restituisce uno spaccato in presa diretta del rapporto fra l’ex stella del baseball e l’attrice di Baywatch nonché modella di Playboy.

Ciclone. Ma chi è dunque questa specie di femme fatale che in un pugno tiene le sorti della Reggiana e nell’altro il marito Mike Piazza? Alicia Rickter è nata a Long Beach (quartiere di Los Angeles) e compirà 46 anni il prossimo 21 settembre. Dal 2005 è a tutti gli effetti la moglie del presidente granata e assieme hanno tre figli: Nicoletta, 12 anni, Paulina 9, e Marco 5.

Arrivata nella nostra città nel giugno del 2016, inizialmente è stata defilata, continuando a vivere negli States, lasciando al marito e agli allora amministratori delegati Maurizio Franzone e Guido Tamelli le redini del club. Poi, fra il febbraio e il marzo del 2017, complici i costi di bilancio che non corrispondevano alle aspettative iniziali, Alicia ha iniziato ad interessarsi direttamente della Reggiana e da quel momento non ha fatto sconti a nessuno. Accuse sui social (memorabile il post «Ladri di polli» apparso su Instagram a poche ore dalla raffica di licenziamenti avvenuti in sede), lamentele per il contratto d’affitto dello stadio stipulato da Stefano Compagni con la Mapei (con tanto di foto delle carte pubblicate mentre erano coperte dal patto di riservatezza). Insomma, un ciclone.

Poker. Il 29 agosto l’inserimento nell’organigramma ufficiale con la carica di vicepresidente e una rivelazione, fatta da Mike Piazza nell’ormai celebre conferenza stampa pugni sul tavolo del 2 marzo: «A luglio ero molto indeciso sul da farsi: è stata Alicia a dirmi di non mollare, anzi mi ha spinto a raddoppiare, come in una partita a carte». Ora sembra essere arrivata all’ultima mano di quella partita che, al momento, lascia aperti diversi scenari.