ANTONIO LECCI
Cronaca

Reggiolo, litiga in cantiere e spara un colpo di pistola

I carabinieri hanno denunciato un 39enne residente nella Bassa Reggiana

Indagini dei carabinieri

Indagini dei carabinieri

Reggiolo (Reggio Emilia), 6 luglio 2024 - Prima ha litigato con colleghi e titolare dell’impresa in cui lavorava, con una colluttazione subito sedata, per poi allontanarsi, salvo tornare poco dopo con una pistola in mano, tra minacce e propositi violenti. E in questo frangente avrebbe esploso un colpo a vuoto, diretto verso una siepe, probabilmente a scopo intimidatorio, aggiungendo poi la frase: “Gli faccio un buco in testa, proprio così”. Una volta raccolto il bossolo, l’uomo, un 39enne residente nella Bassa reggiana, si sarebbe allontanato. L’episodio, accaduto il 3 luglio scorso in un cantiere a Reggiolo, è stato segnalato ai carabinieri della locale caserma, i quali sono risaliti al presunto autore del gesto, ora denunciato per minaccia aggravata, violenza privata ed esplosioni pericolose. Durante il diverbio il 39enne avrebbe minacciato un collega, puntandogli contro la pistola. In breve tempo l’uomo è stato rintracciato dai carabinieri e sottoposto a perquisizione personale e pure domiciliare. Ma senza rinvenire la pistola che sarebbe stata usata per le minacce per esplodere il colpo intimidatorio.