GIUSEPPE MAROTTA
Cronaca

Regia appassita al Giglio. In casa è la peggiore della B

Altro che fortino: tra le mura amiche, i granata hanno vinto solo due volte. Troppo pochi i trionfi, il ruolino di marcia è appena sopra alle ultime quattro. .

Regia appassita al Giglio. In casa è la peggiore della B

Regia appassita al Giglio. In casa è la peggiore della B

La batosta con la Ternana ha nuovamente confermato un dato di fatto: la Reggiana in casa è un’altra squadra, in negativo.

I numeri ci aiutano a capirlo, e soprattutto un dato emerge sugli altri: Rozzio e compagni hanno vinto in casa soltanto due volte su tredici incontri, peggior dato della Serie B al pari dello Spezia. Facendo una panoramica completa, ecco la situazione. I granata hanno 30 punti, raccolti in 25 partite (29 gol fatti e 32 concessi); sono frutto di 6 vittorie, 12 pari e 7 sconfitte. Il dato dei pareggi è il più alto (ex-aequo col Bari). I sei trionfi risaltano poche se consideriamo che solo le ultime quattro in classifica hanno vinto meno partite (Spezia, Ascoli, Feralpi e Lecco con 5), e la Ternana con sei è pari ai granata. L’altalenante stagione della squadra di Nesta, però, ha un’altra faccia, ovvero quella delle sette sconfitte, un buonissimo numero. Ne hanno perse di meno, infatti, soltanto le prime cinque della B (Parma con 3, Cremonese con 5, Palermo, Como e Venezia con 6), il Bari (6), e il Modena con 7 è come la ‘Regia’.

Il percorso fatto da neopromossa resta comunque positivo e in linea, ma quella delle gare interne poco brillanti è una costante. E veniamo proprio ai dati del "Città del Tricolore". La Reggiana, dei 30 punti, ne ha fatti 14 in casa (in 13 turni) e 16 fuori (in 12 turni). Quello interno, con sole due vittorie, ben 8 pari (nessuno ne ha colti di più in casa) e tre sconfitte, è il 15° rendimento interno di questa Serie B. Tra l’altro le 5 peggiori squadre per rendimento in casa hanno tutte giocato una gara casalinga in meno rispetto alla Reggiana (Ascoli, Sudtirol, Spezia, Feralpi e Lecco, tutte con 12 gare giocate in casa per ora). In casa per i granata 13 gol fatti e 16 subiti. Il rendimento in trasferta dice 16 punti conquistati, solo due in più rispetto al "Giglio", ma per essere in trasferta sono un ottimo bottino. In 12 gare lontane da Reggio, 4 vittorie, 4 pari e 4 kappao (16 gol fatti e 16 subiti). È il nono rendimento in trasferta di tutta la B, quasi una marcia da playoff (il forte Venezia, per dire, fuori casa ha fatto solo due punti in più della Reggiana).

Dopo tutti questi numeri verrebbe quasi da dire che a volte sarebbe stato meglio pareggiarne qualcuna di meno, per vincerne e perderne qualcuna in più. Certo, chiaramente i risultati non si programmano, ma è lo stesso Nesta a manifestare nelle dichiarazioni il dispiacere di non riuscire a regalare agli oltre 8.000 reggiani sempre presenti in casa (la medi spettatori a Reggio, contando anche i tifosi ospiti, è per ora di 9.284 tifosi a partita) vittorie e prestazioni. Il percorso rimane buono, così come la classifica (+5 sui playout, -3 dai playoff), ma la ‘Regia’ deve tornare profeta in patria.