Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

Resta grave bimbo travolto in cortile

Dopo quasi un mese, le condizioni del bambino di tre anni investito accidentalmente dal nonno continuano a restare stabili. Ricoverato, tuttora, nel reparto di Terapia Intensiva all’ospedale Maggiore di Parma sotto costante osservazione medica, le sue condizioni non registrano peggioramenti, ma nemmeno significativi miglioramenti; la prognosi resta perciò riservata. Sono trascorsi così 25 lunghi giorni dall’ultima volta che la famiglia ha abbracciato il piccolo.

L’incubo per i genitori e i nonni è iniziato il 9 aprile, intorno a mezzogiorno, quando il nonno ,di 69 anni stava uscendo per andare a comprare l’acqua.

Mentre faceva manovra nel cortile di casa con il suo Fiat Doblò ha investito il nipotino senza volere. Una manovra a novanta gradi e praticamente a passo d’uomo ha rischiato di essere fatale per il piccolo che è finito incastrato tra il paraurti in plastica e la ruota. Sono scattati i soccorsi e le condizioni del bimbo hanno richiesto il ricovero a Parma in terapia intensiva.

Ylenia Rocco

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?