DANIELE PETRONE
Cronaca

Rissa a bottigliate in zona stazione Un ferito e un’auto danneggiata

Due gruppi di stranieri si affrontano in via Don Alai, i cittadini filmano tutto. Indagano i carabinieri

Rissa a bottigliate in zona stazione  Un ferito e un’auto danneggiata

Rissa a bottigliate in zona stazione Un ferito e un’auto danneggiata

di Daniele Petrone

Una rissa a bottigliate fra due gruppi di stranieri rivali, un ferito e un’auto danneggiata. Un’escalation di violenza che non conosce fine in zona stazione, nonostante i controlli straordinari intensificati dalle forze dell’ordine. L’ennesima serata di paura comincia all’imbrunire, intorno alle 19 di sabato. Siamo in via don Alai, già teatro nelle settimane scorse di episodi di criminalità come raccontato dalla cronaca del nostro giornale.

Tutto comincia da una lite – per motivi ancora al vaglio degli inquirenti (si ipotizza che fosse un regolamento di conti per questioni territoriali legate alle zone di spaccio di droga che qui dilaga) – tra una quindicina di giovani. Poi si trasforma in una vera e propria guerriglia. Gli abitanti dei palazzi si affacciano alla finestra, spaventati dalle urla e allertati dai cocci dei vetri che si infrangono a terra e pure sopra una vettura, una Renault Clio rossa (come si vede in una foto sopra), che riporterà la rottura del lunotto posteriore. E c’è chi filma. Dai video (li trovate sul nostro sito www.ilrestodelcarlino.itreggio) si vedono ragazzi che si rincorrono e si lanciano bottiglie di vetro. Uno viene centrato in pieno volto dove scorre un fiume di sangue. L’ambulanza, chiamata dai cittadini, lo porterà all’ospedale. È l’unico rimasto ferito nel far-west.

Sul posto poi sono arrivati i carabinieri che indagano per ricostruire l’accaduto anche grazie ai video che ha consegnato loro un residente, Gino Rossi, il quale non ha paura a parlare nonostante un’aggressione subita non molto tempo fa di cui il Carlino aveva raccontato: "Siamo esasperati, non ce la facciamo più. Mi sento preso in giro dal sindaco che promette di fare qualcosa, ma la politica ormai è distante dai nostri problemi. Io coraggioso? È il minimo che possa fare, sono stanco. Vorrei non fossi il solo a metterci la faccia. La situazione qui è fuori controllo, io pago le tasse come tutti e non merito di vivere nel degrado ogni giorno".

Sull’episodio interviene anche il consigliere comunale di Coalizione Civica, Dario De Lucia: "L’area della stazione continua a essere ad alta tensione, nonostante il lavoro costante e la presenza frequente delle forze dell’ordine. Le immagini che ho visto, ringrazio il cittadino che ha denunciato, ci dicono che il problema sicurezza in zona stazione debba essere affrontato con presidi fissi da parte della polizia".