I carabinieri hanno denunciato il 37enne (Foto d'archivio Imagoeconomica)
I carabinieri hanno denunciato il 37enne (Foto d'archivio Imagoeconomica)

San Polo (Reggio Emilia), 9 settembre 2018 – Durante una lite spunta la pistola. Scene da vecchio Far West a San Polo d’Enza, dove l’altro pomeriggio un calabrese di 37 anni, residente nel milanese, ha incontrato un commerciante reggiano, che a suo dire tardava a spedire della merce, regolarmente pagata. Ne è scaturito un diverbio verbale, con il calabrese che si è avvicinato alla sua auto, ha aperto il portabagagli armeggiando con una pistola, risultata poi essere una Beretta 92 SF con relativo munizionamento in piombo calibro 4,5 mm e bomboletta di anidride carbonica per ricaricarla, trattandosi di un’arma ad aria compressa.

L’atto intimidatorio non è passato inosservato. E quando il cliente si è allontanato, il commerciante ha segnalato i fatti ai carabinieri. Poco dopo il 37enne è stato intercettato dai carabinieri di Gattatico nei pressi del casello dell’Autosole,Terre di Canossa. I militari hanno rinvenuto la pistola con tanto di bomboletta e munizioni in piombo. La pistola è stata sequestrata e il calabrese denunciato per minaccia aggravata.