Il cassonetto incendiato
Il cassonetto incendiato

Sant’Ilario (Reggio Emilia), 9 giugno 2021 – Voleva probabilmente cancellare le prove di un rapporto sessuale a pagamento. Ha preso il preservativo utilizzato il giorno prima e lo ha gettato nel cassonetto. Ma prima lo ha incendiato per non lasciare alcuna traccia. Peccato che quel piccolo fuocherello ha innescato l’incendio di un cassonetto, lunedì sera in piazza Mercato Vecchio a Sant’Ilario d’Enza. Sono arrivati vigili del fuoco e carabinieri per domare l’incendio del cassonetto per la raccolta della plastica e per mettere in sicurezza l’area. Poi, grazie ad alcune testimonianze che hanno riferito la targa dell’auto che si era allontanata prima dell’incendio, si è risaliti all’autore del rogo. Si tratta di un uomo di 37 anni, abitante in paese, che è stato denunciato per il reato di danneggiamento a seguito di incendio. E si è scoperto che non era la prima volta: già tre anni fa, infatti, l’uomo aveva provocato il rogo in un cassonetto, sempre dopo aver bruciato un preservativo, utilizzato poco prima per un rapporto sessuale con una prostituta.