Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
18 giu 2022

"Saremo ambasciatori dell’Emilia a Manhattan"

Il vezzanese Lorenzo Baricca, contitolare in Usa della catena ’Tarallucci e vino’ incontra il presidente Bonaccini. "Porteremo anche i turisti americani a Casina"

18 giu 2022
matteo barca
Cronaca
Lorenzo Baricca (a sin) col socio Luca Di Pietro all’ingresso di uno dei loro ristoranti
Lorenzo Baricca (a sin) col socio Luca Di Pietro all’ingresso di uno dei loro ristoranti
Lorenzo Baricca (a sin) col socio Luca Di Pietro all’ingresso di uno dei loro ristoranti
Lorenzo Baricca (a sin) col socio Luca Di Pietro all’ingresso di uno dei loro ristoranti
Lorenzo Baricca (a sin) col socio Luca Di Pietro all’ingresso di uno dei loro ristoranti
Lorenzo Baricca (a sin) col socio Luca Di Pietro all’ingresso di uno dei loro ristoranti

di Matteo Barca

Il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, ha incontrato a New York, assieme all’assessore regionale reggiano Alessio Mammi e ad alcuni rappresentanti dei Consorzi dell’Emilia Romagna di tutela dei prodotti Dop e Igp, una delegazione di ristoratori e operatori attivi negli Usa fra i quali Lorenzo Baricca (originario di La Vecchia di Vezzano) e Luca Di Pietro (abruzzese d’origine), titolari di cinque ristoranti (Tarallucci e Vino) a Manhattan e del ristorante-boutique hotel ‘Borgo Biancomatilde’ al castello di Sarzano di Casina. "Abbiamo discusso – spiega Lorenzo Baricca – su come garantire ai clienti la certezza di usare prodotti originali e non solo scritti sul menù. E’ emerso la possibilità di mettere una dicitura o un bollino a garanzia del consumatore con controlli spot da parte dei consorzi. Ci sarà anche un’azione coordinata di marketing con i vari consorzi ‘usando’ i ristoratori come ambasciatori delle nostre eccellenze".

Si è discusso inoltre di incoming per aumentare il flusso di turisti nella nostra regione e in questo Di Pietro e Baricca sono stati già precursori avendo aperto, quasi un anno fa, una struttura ai piedi del castello di Sarzano, nei pressi di Casina, per provare a veicolare i turisti americani non solo a soggiornare sul nostro Appennino, ma per portarli pure alla scoperta della nostra storia e in visita a caseifici, acetaie e cantine.

"L’idea – sottolinea Lorenzo Baricca – è di portare i turisti dall’America a visitare anche il territorio reggiano".

Il presidente Bonaccini, dal canto suo, ha sottolineato che gli Stati Uniti rappresentano il "secondo mercato per l’export degli straordinari prodotti agroalimentari della Food Valley dell’Emilia-Romagna. A New York – ha spiegato Bonaccini – ho incontrato una delegazione di ristoratori e operatori attivi negli Usa per illustrare le politiche di promozione e sostegno delle eccellenze emiliano-romagnole a cominciare dalle misure per l’internazionalizzazione e presenza sui mercati esteri".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?