Savino Gazza (foto), amministratore delegato di Sicem Saga di Canossa (RE) è il nuovo Presidente di Check-Up Service, società di servizi di Unindustria che si occupa di medicina del lavoro e formazione in materia di salute e sicurezza dei lavoratori. Succede a Renzo Castagnetti (Tecnograf), che ha ricoperto l’incarico per 30 anni. L’Assemblea ha...

Savino Gazza (foto), amministratore delegato di Sicem Saga di Canossa (RE) è il nuovo Presidente di Check-Up Service, società di servizi di Unindustria che si occupa di medicina del lavoro e formazione in materia di salute e sicurezza dei lavoratori. Succede a Renzo Castagnetti (Tecnograf), che ha ricoperto l’incarico per 30 anni.

L’Assemblea ha provveduto anche alla nomina del nuovo Cda, che risulta così composto: Filippo Di Gregorio, Direttore Generale Unindustria Reggio Emilia; Roberta Anceschi, Consigliere Simet; Aimone Storchi, Vicepresidente Vimi Fasteners e Claudio Bombardi, titolare Bombardi Rettifiche. Il neo-presidente ha dichiarato: "Ringrazio il Presidente di Unindustria Fabio Storchi per avermi chiamato a presiedere il cda di una Società di Sistema di maggior successo. L’obiettivo che mi prefiggo è continuare ad assistere le nostre associate, ma non solo, in tutti quegli argomenti legati alla medicina del lavoro, salute e sicurezza dei lavoratori, così importanti e sensibili per gli imprenditori nella conduzione aziendale. Un plauso all’amico Renzo Castagnetti per quanto da lui fatto per Check-up, dalla fondazione ad oggi e cercherò di continuare al meglio la sua eccezionale ed insostituibile opera".

Renzo Castagnetti, accomiatandosi, ha detto: "Sono onorato di aver presieduto Check-Up Service per un così lungo e proficuo periodo e sono orgoglioso degli importanti risultati raggiunti. Ringrazio tutti coloro con i quali ho avuto il piacere di collaborare e che hanno contribuito ai successi della società. Al nuovo presidente Savino Gazza, auguro un buon lavoro".

Check-Up Service assiste circa 700 aziende, con un fatturato di oltre 3 milioni, grazie alla competenza di 30 medici competenti e 6 infermieri professionali, coadiuvati da 10 dipendenti.