Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
23 lug 2022
23 lug 2022

Siccità: i volatili sono a rischio intossicazione

Chiapponi (Rifugio Matildico): "Abbiamo recuperato gabbiani, anatre e altri uccelli. I sintomi, tra cui la paralisi, sono sempre gli stessi"

23 lug 2022

Emergenza caldo e siccità: in difficoltà anche gli animali e non mancano infatti i soccorsi, nei comuni della nostra provincia, del Rifugio Matildico di Caverzana di San Polo. C’è preoccupazione inoltre per il recupero di diversi volatili che, dai primi accertamenti compiuti, sono stati colpiti dal botulino. Ivano Chiapponi, responsabile del Rifugio Matildico, riferisce che in questi giorni "abbiamo recuperato gabbiani, anatre e altri uccelli con gli stessi sintomi tra cui l’impossibilità a muoversi. Abbiamo appurato sulle anatre che il problema è provocato dal botulino, sempre per la siccità, per l’ingerimento di acqua contaminata. Il nostro veterinario ha confermato che le alte temperature favoriscono lo sviluppo di fenomeni putrefattivi negli ambienti acquatici: questo porta alla produzione da parte di un particolare tipo di batterio, il Clostridium botulinum, della tossina botulinica causando intossicazioni che stiamo osservando negli ultimi giorni".

Gli uccelli acquatici in difficoltà per la siccità si concentrano sui punti d’acqua in secca, spesso stagnanti, ricchi di alghe e organismi acquatici morti in decomposizione ed ingerendo i residui organici in cerca di alimenti assumono la tossina. Una volta ingerita la tossina attacca le terminazioni nervose determinando una paralisi che in genere parte dai muscoli del collo, passa alle ali e arriva alle zampe. L’intossicazione è molto grave e spesso le conseguenze sono purtroppo mortali. Ivano Chiapponi spiega che in questo periodo "tutti gli animali selvatici sono in grande sofferenza per il caldo: tanti i casi per disidratazione per cui è necessario poi idratarli e alimentarli per salvarli. Stabile invece la situazione degli incidenti con gli ungulati. Registriamo però un altro problema. Si tratta dell’abbandono di gattini davanti al nostro rifugio: lanciamo un appello di non abbandonare i gatti e di non portarli da noi".

Matteo Barca

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?