L'inaugurazione di Orienta.Net
L'inaugurazione di Orienta.Net
Reggio Emilia, 16 maggio 2019 - Uno sportello provinciale come punto d'informazione e di ascolto per giovani, famiglie e operatori della scuola. Ma anche percorsi di orientamento e ri-orientamento individuali e a piccoli gruppi; 34 laboratori formativi destinati a ragazzi delle scuole medie; 50 seminari sui temi dell'orientamento e dell'adolescenza rivolti a studenti delle superiori, genitori e insegnanti; 88 appuntamenti tra laboratori, visite aziendali e incontri con esperti e testimoni per far conoscere, in particolare alle ragazze, le potenzialità degli studi e delle attività lavorative in ambito scientifico.
Sono le novità previste dal Piano triennale di azioni predisposto dalla Provincia di Reggio Emilia, avvalendosi del supporto di scuole, enti di formazione professionale, università, ufficio scolastico, enti locali, associazioni di categoria e istituti di ricerca, che è stato finanziato da un bando della Regione Emilia-Romagna per progetti di orientamento finalizzati a favorire il successo formativo.
Dei 4 milioni complessivi, cofinanziati dal Fondo sociale europeo, ben 510.000 euro sono stati destinati al territorio reggiano, dove sono quasi novemila i rag azzi (3.634 di quinta superiore e poco più di cinquemila di terza media) che a breve saranno chiamati a una scelta fondamentale per il loro futuro.
Il dettaglio degli interventi previsti è stato illustrato oggi dal presidente e dalla vicepresidente della Provincia, Giorgio Zanni e Ilenia Malavasi, in occasione dell'apertura di Orienta.Net, il nuovo sportello territoriale che da oggi sarà a disposizione di studenti delle medie e delle superiori, delle loro famiglie e di tutti gli operatori del mondo della scuola. Con loro anche la dirigente del Servizio programmazione delle politiche dell'istruzione e della formazione della Regione Emilia-Romagna Francesca Bergamini e, tra gli altri, Cinzia Ruozzi dell'ufficio scolastico provinciale, il direttore di Ifoa Umberto Lonardoni e Matteo Ruozzi della Camera di commercio di Reggio Emilia.
"E' una nuova dimostrazione - ha detto il presidente Giorgio Zanni - che la Provincia di Reggio Emilia esiste e continua a lavorare, con professionalità, e intende essere di aiuto ai giovani e al mondo del lavoro, nella convinzione che studio, preparazione e formazione siano fondamentali per creare una futura classe dirigente".