Stagione di prosa, undici spettacoli con Pennacchi, Orlando e Guenzi

Si parte a metà novembre. In scena anche ’Re Chicchinella’ di Emma Dante e la commedia di Aldrovandi

Stagione di prosa, undici spettacoli con Pennacchi, Orlando e Guenzi

Stagione di prosa, undici spettacoli con Pennacchi, Orlando e Guenzi

Undici gli appuntamenti che andranno in scena sui palcoscenici dei teatri Valli, Ariosto e Cavallerizza nella Stagione di Prosa 24/25 dei Teatri, uniti dal fil rouge dei legami. In "Antigone e i suoi fratelli" si alternano, al testo originale di Sofocle, brani di Euripide e interventi scritti dagli attori in scena, guidati dalla regia di Gabriele Vacis (13 e 14 novembre). Si tinge di altri colori la famiglia espressa in "Zio Vanja", di Anton Cechov, secondo capitolo della trilogia di Leonardo Lidi, dedicata al drammaturgo russo (17,18,19 gennaio). Anche in "Come diventare ricchi e famosi da un momento all’altro", del drammaturgo reggiano Emanuele Aldrovandi, viene descritta una famiglia infelice (15 e 16 aprile). Sempre in ambito familiare, la casa è il focus di "Pietre nere", spettacolo della compagnia teatrale Babilonia Teatri (12 e 13 febbraio). Legami familiari, amorosi, amicali trovano spazio in "Ciarlatani" del drammaturgo spagnolo Pablo Remón (che ne cura anche la regia), con Silvio Orlando (4 e 5 dicembre).

Rimanendo ancora nell’ambito dei legami, sono amorosi i rapporti che si sviluppano in "Molto rumore per nulla" di William Shakespeare, con la regia di Veronica Cruciani e, in scena, Lodo Guenzi (29 e 30 novembre, primo dicembre).

La coppia è al centro anche ne "La pulce nell’orecchio", di Georges Feydeau, con la regia di Carmelo Rifici (18 e 19 marzo). Sono potenti i legami di solidarietà femminile rappresentati in "Wonder Woman", con la regia di Antonio Latella (28,29, 30 e 31 gennaio).

Rapporti gerarchici regolati dal potere sono raccontati in "Re Chicchinella" della regista Emma Dante (3 e 4 aprile). Legami di identità culturale si trovano in "Quando un musicista ride", con Elio e una band musicale che si esibisce dal vivo (28 febbraio, 1 e 2 marzo). La musica dal vivo anche in "Arlecchino?", con drammaturgia e regia di Marco Baliani. In scena Andrea Pennacchi . Prelazioni vecchi abbonati dal 22 giugno al 2 luglio. Nuovi abbonamenti dal 6 al 26 luglio. Biglietti singoli dal 18 ottobre. Info: www.iteatri.re.it

Stella Bonfrisco