Polizia e Scientifica sono subito arrivate in via Petit Bon
Polizia e Scientifica sono subito arrivate in via Petit Bon

Reggio Emilia, 23 luglio 2018 - Un brutale stupro si è consumato nella serata di ieri in via Petit Bon, nella prima periferia di Reggio Emilia. La ragazza, una ventenne reggiana, ha raccontato di essere stata aggredita alle spalle intorno alle 21 da uno sconosciuto, probabilmente straniero. La giovane era uscita per fare una passeggiata da sola, come era solita fare in queste sere d'estate. All'improvviso è stata avvicinata alle spalle da un uomo e spinta spinta dietro un cespuglio (FOTO). 

AGGIORNAMENTO / Arrestato un ucraino di 26 anni

REGGIO STUPRO_32594061_161542

In quella zona al riparo da passanti e nella penombra è avvenuta la violenza. Subito dopo il bruto è poi scappato, dileguandosi, e per adesso ha fatto perdere le proprie tracce. In città è in corso un'ampia caccia all'uomo per trovarlo (VIDEO). Secondo le prime dichiarazioni della ragazza, si tratterebbe di un trentenne di orgine straniera.

STUPRO_32587246_081951

La ragazza, ferita e sotto choc, è stata poi soccorsa dai sanitari del 118 e trasportata all'ospedale per le medicazioni e per far partire il protocollo sanitario che si applica in caso di violenze sessuali. Sul posto gli uomini delle Volanti, della Squadra Mobile e della Scientifica per trovare tracce della violenza. Ora la polizia indaga per chiarire la dinamica dell'evento. In giornata, la vittima verrà sentita dagli investigatori per acquisire elementi utili a rintracciare il suo aggressore e gli agenti sono tornati sul luogo dell'aggressione (FOTO), dove già ieri sera avevano cercato a lungo reperti. La caccia all'uomo, dunque, prosegue a ritmi serrati.

image