Il pagamento del taxi non è andato a buon fine
Il pagamento del taxi non è andato a buon fine

Cadelbosco Sopra (Reggio Emilia), 25 febbraio 2021 - Hanno tentato di pagare una corsa in taxi da Cadelbosco a Reggio e ritorno con una PostePay intestata ad altra persona, una 48enne modenese, alla quale la carta era stata sottratta illecitamente. Due donne di 42 e 44 anni, residenti a Cadelbosco Sopra, hanno fatto credere che la carta di credito fosse stata prestata loro da un’amica. Invece le indagini dei carabinieri della Compagnia di Guastalla hanno permesso di scoprire che la Postepay era stata rubata in una abitazione di Castelfranco Emilia, dove entrambe le donne reggiane si erano recate per un colloquio di lavoro. E in quel frangente ne avevano approfittato per impossessarsi della PostePay e del codice fiscale della derubata. A chiedere l’intervento delle forze dell’ordine è stato un tassista, insospettito quando per il pagamento della corsa era stata presentata una carta che però rifiutava la transazione del denaro, visto che la stessa carta era stata bloccata dalla derubata non appena si è accorta del furto. Le due donne sono state denunciate alla magistratura.