Il coltello è stato sequestrato
Il coltello è stato sequestrato

Reggio Emilia, 23 novembre 2021 – Le urla di un uomo hanno attirato l’attenzione di un passante, il quale ha dato l’allarme al 112. In una abitazione di Villa Gaida, ieri sera verso le 23,30, sono arrivati i carabinieri con due equipaggio del Radiomobile. Al culmine di una lite una donna, armata di un coltello da cucina con lama lunga 31 centimetri, ha ferito l’ex convivente, un 38enne residente in città, colpendolo al volto, alle mani e alle braccia. La donna è stata subito fermata dai militari, non senza difficoltà per la resistenza opposta al momento dell’intervento. La donna, di 42 anni, residente nel Milanese ma domiciliata a Reggio, è stata arrestata per lesioni personali aggravate e resistenza a pubblico ufficiale.

L’uomo, ricorso alle cure mediche, ha riportato ferite guaribili in almeno un paio di settimane. All’arrivo dei carabinieri, dall’interno della casa si sentiva musica da alto volume. I carabinieri, quando si è aperta la porta, si sono trovati di fronte una donna in evidente stato di ebbrezza alcolica, che diceva di essere in casa da sola. Ma all’interno si notava sangue sul pavimento e su alcuni mobili. In bagno c’era un uomo, con varie ferite da arma da taglio. La donna ha cercato di evitare l’identificazione, spintonando i carabinieri per farli uscire. Ma è stata bloccata e portata in caserma. Già lo scorso marzo l’uomo, manifestando l’intenzione di interrompere il rapporto sentimentale con la 42enne, era stato aggredito con un forchettone in metallo, restando ferito allo zigomo sinistro. All’epoca il fatto non era stato denunciato. La stessa donna, inoltre, nell’aprile 2018 era stata denunciata per lesioni personali aggravate per aver colpito con un coltello un altro suo ex compagno, riportando ferite guaribili in quindici giorni.