Torna il Brescello Film Festival In piazza con la nipote di Fernandel

Da oggi a domenica, in programma un omaggio all’attore Ivano Marescotti, scomparso di recente. Sullo schermo ’Diabolik’ dei Manetti Bros e ’Chiara’ di Susanna Nicchiarelli. Un libro su Renzo Bonazzi.

Torna il Brescello Film Festival  In piazza con la nipote di Fernandel

Torna il Brescello Film Festival In piazza con la nipote di Fernandel

C’è il Brescello Film Festival, da stasera a domenica, in piazza Matteotti nel paese di Peppone e don Camillo. Si tratta della edizione numero 19 di una manifestazione che prevede ristorazione in piazza, ma anche proiezioni, incontri, presentazioni di film. Il festival si intitola "Era meglio il libro? Dalle pagine al grande schermo" e prevede, tra le iniziative, un omaggio all’attore Ivano Marescotti (foto), di recente scomparso, e al suo "Viaggetto nella pianura" del 2012.

Inoltre è attesa pure Manon Contandin Fernandel, nipote del grande attore marsigliese che vestì i panni di Don Camillo, oltre ospiti come il professor Edoardo Ripari, con il quale oggi alle 18 si compie un percorso nella storia della letteratura italiana e delle trasposizioni cinematografiche delle grandi opere del patrimonio italiano. O l’architetto Giordano Gasparini, che domani alle 18 presenterà il suo volume sull’ex sindaco di Reggio, Renzo Bonazzi.

Fino al fumettista Davide Barzi e al sacerdote ambrosiano Samuele Pinna, con il quale si commenterà il suo recente volume dedicato alla figura di Don Camillo e agli insegnamenti morali implicati dai racconti tratti da Guareschi (domenica alle 18).

Accanto agli incontri saranno presentati alcuni film, peculiari per il tema dell’edizione: "Diabolik", dei Manetti Bros, e "Chiara", di Susanna Nicchiarelli, rivisitazione critica della vita e dell’opera di Santa Chiara d’Assisi.

Antonio Lecci