Tre bambini Sahrawi ospiti in città per due settimane

Attività educative, controlli sanitari e incontri per i piccoli, alloggiati in famiglie.

Tre bambini Sahrawi ospiti in città per due settimane

Tre bambini Sahrawi ospiti in città per due settimane

Albinea ha accolto i bambini Sahrawi. Il progetto di accoglienza dei ‘Piccoli ambasciatori di pace Sahrawi’ è iniziato con l’ospitalità dei bambini e delle bambine che arrivano dal Sahara occidentale in famiglia in vari comuni della provincia fra i quali anche Albinea. Per i tre piccoli giunti ad Albinea saranno due settimane in cui il territorio contribuirà a offrire loro attività educative, controlli sanitari e ovviamente anche incontri istituzionali. I piccoli, con età compresa fra gli otto e i dodici anni, saranno alloggiati in famiglie per favorire l’incontro e pure per essere tra i coetanei del campo gioco estivo.

Il Comune ha spiegato che la "collaborazione di Casa Betania, soprattutto per l’accompagnatore, permetterà di avere un punto di riferimento locale per strutturare dialoghi sulla causa Sahrawi e sulla realtà di un popolo in attesa di un referendum per l’autodeterminazione". Una delegazione formata dalla sindaca Roberta Ibattici, dall’assessora Mirella Rossi (delega pace e diritti umani), dalla coordinatrice del progetto per l’amministrazione di Albinea Elisa Bonacini e dalle famiglie ospitanti ha atteso l’arrivo per un breve e ufficiale momento di benvenuto. "Come sempre l’accoglienza rappresenta un momento che sollecita tutti e tutte a riflessioni importanti", sottolineano dal Comune nell’annunciare l’inizio dell’accoglienza dei bimbi. Il Comune di Albinea ha sottoscritto nel 2002 un patto di amicizia con la daira di Bir Lahlou, nella wilaya di Smara. Dal 2000, in collaborazione con l’associazione Jaima Saharawi di Reggio, Albinea partecipa al ‘Progetto accoglienza’ attraverso lo scambio e la condivisione di esperienze, presupposto indispensabile, per creare restituzioni di inclusione, per rimarcare messaggi di reciproco scambio, principalmente a partire dall’infanzia e dal valore che i bambini determinano per il nostro futuro. Un’iniziativa apprezzata da molti cittadini. Il loro soggiorno non sarà una semplice vacanza, ma consentirà ai bimbi di vivere esperienze e opportunità importanti.

m. b.