Quotidiano Nazionale logo
26 apr 2022

Un defibrillatore in dono alla scuola elementare

Regalato dalla Nuova Comunità di Ghiarole, è dotato di piastre pediatriche. Sarà utile anche per sensibilizzare gli alunni sul tema dell’emergenza sanitaria

Il defibrillatore consegnato da Mauro Devincenzi (Nuova Comunità di Ghiarole)
Il defibrillatore consegnato da Mauro Devincenzi (Nuova Comunità di Ghiarole)
Il defibrillatore consegnato da Mauro Devincenzi (Nuova Comunità di Ghiarole)

Un defibrillatore dotato anche di piastre pediatriche è stato donato alla scuola elementare Righi di Brescello grazie a un generoso gesto della Nuova Comunità di Ghiarole, rappresentata dal presidente Mauro Devincenzi. Un importante apparecchio salvavita che ora è a disposizione della scuola, anche per sensibilizzare gli alunni sul tema dell’emergenza sanitaria e dell’importanza di corretti gesti quando ci si trova di fronte a situazioni di necessità per persone che hanno bisogno di aiuto. Presenti alla consegna anche il sindaco Elena Benassi, rappresentanti dell’amministrazione comunale, il presidente della Croce azzurra, Claudio Sanfelici, il formatore Antonio Tuffu, esperto in manovre di soccorso con defibrillatore.

Sanfelici e Tuffu hanno parlato dell’importanza della diffusione dei Dae – i defibrillatori – e della formazione per il suo utilizzo. La diffusione della cultura della prevenzione, della conoscenza delle manovre di primo soccorso e di rianimazione possono fare la differenza tra una speranza di vita e una certezza di morte. Fortunatamente il 118 non interviene di frequente negli istituti scolastici, ma ogni tanto accade.

Sono più di quanto si pensi, infatti, i ragazzi che convivono con una patologia cardiaca diagnosticata o non diagnosticata. Questa è molto frequente, per esempio, negli studenti con disabilità. E’ un problema che a volte emerge, spesso inatteso, durante gli esercizi più consueti della lezione di educazione fisica e motoria. Inoltre, il 118 viene chiamato pure per interventi a favore del personale scolastico. Antonio Lecci

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?