Una discarica abusiva a cielo aperto alle porte del centro abitato

Abbandonati pneumatici usati, materiale di cantiere e vecchi arredi in un’area a ridosso della strada

Una discarica abusiva a cielo aperto alle porte del centro abitato

Una discarica abusiva a cielo aperto alle porte del centro abitato

È l’ennesima discarica abusiva che viene scoperta alle porte del centro abitato di Correggio. Non distante da via Fazzano, infatti, qualcuno ha utilizzato un’area a ridosso della strada, ma in uno spazio non particolarmente visibile ai passanti, in cui sono stati abbandonati parecchi scarti, tra decine di vecchi pneumatici usati, tubi e materiale di cantiere, rottami vari, materiale interte, pezzi di ferro, vecchi arredi. Una discarica a cielo aperto che alcuni cittadini hanno segnalato alle autorità locali. Si tratta dell’ennesimo reato ambientale che viene registrato in quella zona, dopo che altre situazioni simili sono avvenute, anche in tempi recenti. Proprio ieri abbiamo dato notizia di un abbandono di rifiuti, di dimensioni ridotte rispetto al caso di Fazzano, segnalato nella zona di via San Martino, sempre alla periferia di Correggio. E l’elenco di situazioni di degrado continua inesorabilmente ad aumentare. A Correggio sono stati predisposti dei controlli mirati, con l’attività della polizia locale, delle guardie giurate ecologiche volontarie, oltre che con apposite telecamere, le cosiddette fototrappole, che di recente hanno permesso di migliorare la situazione in quartieri in cui l’abbandono dei rifiuti o i reati ambientali in genere erano diventati ormai all’ordine del giorno. Ma di fronte a qualche miglioramento, si notano sempre nuovi episodi di inciviltà, talvolta con vere e proprie discariche di materiale ingombrante o scarti di cantiere. Restano inoltre di attualità gli ormai "noti" cumuli di rifiuti che è facile notare alle porte della frazione di Budrio o in via Sinistra Tresinaro, dove da anni si è di fronte a una situazione di degrado molto marcata.

Antonio Lecci