Unahotels, quante big in Champions: "Un regalo per i 50 anni del club"

In Bcl anche Aek Atene e Malaga. Coldebella: "Palcoscenico meritato". Mercato: in arrivo Gallo da Piacenza

Unahotels, quante big in Champions: "Un regalo per i 50 anni del club"

Unahotels, quante big in Champions: "Un regalo per i 50 anni del club"

di Gabriele Gallo

L’Unahotels torna in Europa, e lo farà partecipando alla Fiba Champions League. L’ufficializzazione è arrivata nel pomeriggio di ieri da Fiba Europe, che ha reso noto l’elenco delle 28 squadre già certe di partecipare (le ultime 4 arriveranno dai gironi di qualificazione) e tra queste c’è anche il sodalizio biancorosso, che si riaffaccia alla competizione dopo averla affrontata nel 2022/2023 (eliminata nella prima fase ma con la parziale soddisfazione di avere battuto Bonn, poi vincitrice del trofeo). Comprensibile la soddisfazione di proprietà e dirigenza, ben espressa dal general manager Claudio Coldebella: "Il motivo di maggiore gratificazione deriva dall’esserci meritati questo diritto grazie a ciò che ci siamo guadagnati sul campo. Partecipare alla Bcl ci chiamerà come società ad alzare ulteriormente il livello della nostra organizzazione, proseguendo nel nostro obiettivo di crescita. Infine, il ritorno in Coppa coincide con il 50esimo anniversario di vita del Club: mi fa molto piacere – conclude Coldebella – che Pallacanestro Reggiana ed il suo brand abbiano un palcoscenico europeo nel quale collocarsi ed avere, assieme ai nostri partner, anche una bella opportunità di visibilità internazionale".

Opportunità che il team reggiano ha individuato proprio nella Bcl, ritenuta più funzionale anche in termini di dispendio di energie, seppure la fase a gironi rappresenti un rischio d’impresa più alto da superare, rispetto alla lunga regular season dell’EuroCup, l’altra competizione per la quale Reggio aveva i crismi per partecipare. Superare il primo barrage rappresenta peraltro, anche se non dichiarato, l’obiettivo biancorosso in Europa. Tra le "competitor" più forti che Reggio potrebbe trovare sul suo cammino (il sorteggio dei gironi eliminatori è fissato per il 26 giugno) oltre all’altra italiana, Tortona: la detentrice del titolo, Malaga, con l’altra spagnola, Tenerife, le greche Aek Atene e Promitheas Patras, i francesi del Nanterre e la lituana Rytas Vilnius. L’approdo in Bcl è importante anche ai fini della definizione del roster con cui la squadra biancorossa affronterà il doppio impegno. Possibile, a questo punto, che sarà formato da dieci giocatori impattanti, con un ragazzo del vivaio a completare il roster e un giovane italiano in rampa di lancio che potrebbe dare qualche minuto utile alla causa.

Mercato L’Unahotels è sulla strada per ingaggiare Filippo Gallo, 20 anni, esterno di 1,95 metri, reduce da un’ottima stagione in A2 a Piacenza: dove ha chiuso con 15 minuti, 6.6 punti e 3 assist di media. Saranno settimane decisive anche per le pedine più importanti del mosaico biancorosso che verrà. Staff tecnico e dirigenza sono in costante contatto con Langston Galloway, Tarik Black e i loro entourages. Non sono state formulate precise offerte di rinnovo ma il club ha confermato ad entrambi la solida volontà di proseguire il cammino insieme e attenderà, per un po’, le loro riflessioni. Arrivano ulteriori feedback della conferma, quasi per intero, del nucleo degli italiani: Grant, Chillo e Vitali resteranno; sono in corso riflessioni su Uglietti. Al passo d’addio Weber e Atkins.