Tagliavini con l'ex capitano dell'Inter, Zanetti in una recente visita ad Appiano Gentile
Tagliavini con l'ex capitano dell'Inter, Zanetti in una recente visita ad Appiano Gentile

Reggio Emilia, 3 luglio 2019 – Lutto nel mondo sportivo reggiano. All’età di 81 anni è morto Vasco Tagliavini, ex calciatore e allenatore, tra i più grandi atleti della nostra città. È stato un grande difensore nel mitico e poetico calcio degli anni ’60, capace di collezionare 170 presenze in Serie A con le maglie di Inter – dove arrivò nel settore giovanile nel ’53 per poi debuttare nel massimo campionato nel ’57-’58 – Udinese (insieme al grande Dino Zoff) e Foggia. E vestendo pure la maglia Azzurra della nazionale Under 21 per sei volte.

La sua carriera da calciatore terminò nel Novara e poi diventò allenatore. In panchina iniziò col Guastalla nel ’71-’73 per poi approdare alla Triestina con cui vinse un campionato di Serie D. Ha guidato anche tra le altre, Casale, Foggia, Treviso, Ravenna e per ultimo il Ponsacco nel ’91.


Vasco non si fermò qui e passò ad insegnare nel calcio a 5, dove arriva nel ’92 a guidare la nazionale italiana con cui centrò una storica qualificazione ai mondiali di Hong Kong. Infine divenne collaboratore tecnico nella Federcalcio e quindi docente a Coverciano.


Oggi pomeriggio alle 15 l’ultimo saluto nella cappella del cimitero di Coviolo. Vasco lascia il figlio Gianluca e le sorelle Romana e Graziella.