San Martino (Reggio Emilia), 13 marzo 2018 – Bussavano alla porta della case proponendo la vendita di pentole e coltelli che spacciavano come prodotti delle migliore marche. In realtà erano accessori per cucina con marchi contraffatti. Con l’accusa di concorso in ricettazione, introduzione nello stato e commercio di prodotti con segni falsi, i carabinieri di San Martino in Rio hanno denunciato tre napoletani di 20, 27 e 42 anni, due dei quali con una sfilza di specifici precedenti.

A loro i carabinieri hanno sequestrato una cinquantina di pezzi tra pentole con falso marchio della Royalty Line ed Imperial Collection, spacciati come prodotti di nicchia. La loro presenza è stata segnalata al 112 da alcuni cittadini di San Martino in Rio, che hanno ricevuto la visita “porta a porta” dei venditori. Le segnalazioni hanno comportato l’immediato intervento. In via Roma sono stati intercettati i due uomini con in mano scatole di pentole e coltelli, diretti verso l’auto dove li attendeva un complice. A carico dei tre, domiciliati a Reggio, i carabinieri hanno avanzato anche la proposta per il foglio di via obbligatorio dal comune di San Martino per almeno tre anni.