Quotidiano Nazionale logo
16 apr 2022

Ventiquattrore con i Lions tra sport e salute

Domenica prossima l’associazione presenta il bilancio di 2 anni di pandemia. E offre attività gratuite

Da sinistra Sevardi, De Franco, Baldrati e Fontanesi durante la presentazione
Da sinistra Sevardi, De Franco, Baldrati e Fontanesi durante la presentazione
Da sinistra Sevardi, De Franco, Baldrati e Fontanesi durante la presentazione

Dopo due anni di pandemia domenica 24 aprile torna il Lions Day alla Reggia di Rivalta. "Riprendiamo finalmente – commenta Andrea Baldrati, officer del distretto Lions 108 – e ripetiamo la nostra esperienza che per colpa del Covid era saltata". In questa giornata verranno illustrate tutte le iniziative e i servizi dell’associazione di volontariato che conta oltre 300 soci, suddivisi in 11 gruppi attivi sul territorio provinciale. Protagonisti di questo evento saranno la salute e il benessere, declinati a seconda della diverse attività che verranno proposte nel corso della giornata. Come nelle scorse edizioni al primo posto per l’associazione si trova l’impegno sociale affiancato al sano divertimento. Primo evento della giornata alle 9 coinvolgerà lo sport, inteso come come strumento di amicizia e aggregazione. Una lunga camminata (non agonistica) impegnerà i primi ospiti per circa 12 chilometri per ammirare il verde della storica reggia settecentesca. Sempre alle nove la gara podistica dell’Ottavo Trofeo Lions Day e a concludere la mattinata saranno le dimostrazioni di tiro con l’arco. Dopo la pausa pranzo le attività riprenderanno con le esibizioni dei cani molecolari della Protezione civile e dei musicisti del gruppo Tetra Saxophone Quartet, che allieteranno il pubblico con la riproduzione di un repertorio in grado di spaziare dalla musica barocca a quella del Novecento.

Ultimi appuntamenti dedicati alla prevenzione, offrendo un servizio di esami gratuiti del sangue. Inoltre, i volontari presenti saranno disponibili a guidare tutti i visitatori alla scoperta del Giardino Segreto della reggia per spiegare il progetto di riqualificazione degli spazi attualmente ancora in corso. Ultima, ma non per importanza, la presenza di diversi gazebo dove i monitor presenteranno alcuni dei servizi principali.

Alla conferenza di presentazione dell’evento presenti anche Fabrizio Sevardi presidente della decima zona Lions, Mauro Fontanesi del comitato organizzatore e Lanfranco De Franco assessore alla casa e alla partecipazione. De Franco con molto entusiasmo ha commentato: "Questa ripartenza, dopo il blocco forzato, finalmente ci permette di riprendere questa bellissima tradizione che spazia dal benessere allo sport".

Infatti, è la lunga storia di Lions che ribadisce il suo impegno nel mondo della salute attraverso le diverse attività che promuove. Come ad esempio: la campagna dei Lions contro il diabete, il programma Sight First (la vista prima di tutto) che ha permesso di costruire 154 ospedali oculistici, il Lions-Quest che offre un programma di prevenzione dalla droga e dalla violenza, il progetto Martina per costruire conoscenza e facilitare la prevenzione dei tumori, per non dimenticare i servizi rivolti agli anziani, ai disabili e alle persone bisognose.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?