Scaduta a fine luglio, è stata prorogata la validità dell’ordinanza comunale che a Guastalla prevede il divieto di accesso ai veicoli a motore in viale Po, dalla rotonda "dei bambini" fino al parcheggio del lido Po, nelle giornate di sabato e domenica dalle 17,30 alle 19,30. L’accesso sarà...

Scaduta a fine luglio, è stata prorogata la validità dell’ordinanza comunale che a Guastalla prevede il divieto di accesso ai veicoli a motore in viale Po, dalla rotonda "dei bambini" fino al parcheggio del lido Po, nelle giornate di sabato e domenica dalle 17,30 alle 19,30. L’accesso sarà consentito ai mezzi di soccorso, forze dell’ordine, protezione civile, ai ciclisti e ai pedoni. Un provvedimento adottato di fronte alla proroga dello stato di emergenza generale, che durerà almeno fino al 15 ottobre. Dunque, il divieto di accesso alla parte finale del viale guastallese a moto e auto durerà fino all’11 ottobre compreso, interessando l’orario pre serale dell’aperitivo, per prevenire il fenomeno degli assembramenti di persone in una zona molto frequentata nel fine settimana, oltre che per limitare l’abbandono di bottiglie, bicchieri e altri rifiuti in quella stessa zona. Inoltre, l’ordinanza prevede dall’1 agosto fino all11 ottobre, nelle giornate di venerdì, sabato e domenica dalle 17,30 alle 24, l’obbligo per tutti coloro che si trovano a circolare (in fase dinamica o statica) a piedi e in bici nella zona lido Po (dalla rotonda del parcheggio di viale Po al ponte pedonale sul Crostolo, al confine con Gualtieri) di "indossare correttamente e costantemente una mascherina, ad eccezione che l’uso di tale protezione sia materialmente incompatibile con le esigenze personali del momento quali mangiare, bere, fumare. L’obbligo della mascherina resta indipendentemente dalla distanza interpersonale.