Vigili del fuoco, richiesta Conapo: "Proroga per le sedi disagiate"

Il personale di servizio dal 1° gennaio verrebbe equiparato agli altri.

Vigili del fuoco, richiesta Conapo: "Proroga per le sedi disagiate"

Vigili del fuoco, richiesta Conapo: "Proroga per le sedi disagiate"

Rischia il personale di servizio nelle sedi dei vigili del fuoco, attualmente considerate ‘disagiate’ tra cui quella di Castelnovo Monti, che con il primo gennaio 2024 verrebbero equiparate alle altre sedi perdendo così lo status quo. Il sindacato autonomo dei Vigili del Fuoco Emilia Romagna (Conapo) chiede una proroga per le sedi disagiate Reggio. Sul territorio dell’Emilia Romagna sono presenti sedi di servizio dei Vigili del Fuoco, attualmente considerate disagiate per cui, se verrà attuato il nuovo provvedimento di equiparazione a partire dal primo gennaio dell’anno prossimo, inevitabilmente, secondo il sindacato, si avranno ripercussioni negative sia sul personale che sulla gestione soccorso. "Le segreterie regionali si sono rivolte pertanto anche alla politica per ottenere almeno una proroga dello stato attuale delle sedi disagiate di Vergato (Bo), Bobbio (Pc) e Castelnovo Monti (Re). A tal proposito, si ringrazia sentitamente i Senatori Francesca Tubetti (Fdi) e Michele Barcaiuolo (Fdi) che hanno fatto proprie le richieste del Conapo e hanno promesso interventi specifici che potranno protrarre lo status di distaccamenti disagiati alle tre sedi in oggetto", si legge in una nota delle segreterie regionali Conapo.