Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
28 mag 2022

Villalunga torna ad essere la capitale del Pd

Al parco Secchia dal 29 luglio al 15 agosto si terrà la festa regionale con tanti ospiti e un ricco programmi di dibattiti e spettacoli

28 mag 2022
dopo due
Cronaca

di Daniele Petrone

Dopo due anni, complice lo stop causa pandemia, torna la festa dell’unità a Villalunga di Casalgrande che sarà ancora una volta pure la kermesse regionale del Pd giunta alla 13esima edizione in gran parte tenutesi nella location reggiana. Si parte il 29 luglio e si chiuderà il 15 agosto. Il Parco Secchia sarà teatro della politica nazionale, infatti è prevista la consueta carrellata di big. Del Partito Democratico e non solo perché – come ha spiegato alla presentazione di ieri in videoconferenza il deputato Andrea Rossi, padrone di casa e deus ex machina della festa – "abbiamo invitato esponenti del campo largo e che compongono l’attuale Governo, ma anche del centrodestra". Il programma ancora non è stato ufficializzato ed uscirà prossimamente, ma ci sarà di certo il ministro delle politiche agricole Stefano Patuanelli che disquisirà con l’assessore regionale Alessio Mammi sull’importanza del vino per il nostro Paese e con un focus particolare sugli autoctoni come la Spergola (l’omonima Compagnia sarà partner della festa). Così come tra gli ospiti anche le capogruppo Pd alla Camera e al Senato, Simona Malpezzi e Debora Serracchiani. Inviti spediti anche ai ministri Dario Franceschini, Lorenzo Guerini e Andrea Orlando. E al leader dei Dem, Enrico Letta: per lui sarebbe la prima volta alla festa di Villalunga. "Si parlerà di temi attuali, dalla guerra in Ucraina alla pandemia. Ma anche delle elezioni politiche che ci saranno tra un anno, per scaldare i motori", ha detto il neo segretario regionale, Luigi Tosiani (che sarà presente anche come ospite con il presidente della Regione, Stefano Bonaccini). Nel contorno dei dibattiti, ci saranno i punti ristoro (dal pesce alla pizzeria, dal ‘falò’ per la carne fino all’osteria tradizionale tipica reggiana per arrivare alla ‘prèda’ coi sapori di montagna e allo stand con gnocco, tigelle, piadine e hamburger). E poi tre punti spettacolo con la balera del liscio, uno spazio giovani e la piazzetta dove si terranno i confronti politici. In via di definizione gli spettacoli musicali, tutti gli eventi saranno come sempre gratuiti. Infine Rossi tiene "a ringraziare i volontari che dopo le difficoltà degli ultimi anni sono tornati a darci una mano per ripartire con grande voglia di fare. Saranno oltre 400 le persone che ogni sera ci daranno una mano". Una festa con un bilancio sano, ben distante dai problemi di FestaReggio. "Per noi sarebbe un grosso risultato arrivare in pareggio quest’anno – traccia l’obiettivo Rossi – Ma grazie a quanto ottenuto nelle scorse edizioni, abbiamo accumulato riserve grazie anche ad un’oculata gestione, che ci permettono di stare tranquilli".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?