STELLA BONFRISCO
Cultura e spettacoli

FestivaLove Scandiano 2023: programma e ospiti

La classica kermesse apre le porte all'amore in tutte le sue forme dal 25 al 28 maggio

Carmen Consoli

Carmen Consoli

Scandiano (Reggio Emilia), 24 maggio 2023 – La città del Boiardo, autore dell'Orlando Innamorato”, apre le porte all'amore in tutte le sue forme con il FestivaLove, che da domani (dalle 19,30) a domenica 28 maggio, animerà ogni piazza e strada con questa settima edizione dell'evento.

Quest'anno il Festival, con la direzione artistica di Roberto De Lellis, vedrà sul palco, che torna ad essere in Piazza Fiume - tre ospiti d'eccezione: Dargen D'Amico (domani alle 21,30), Vinicio Capossela ( sabato 27 alle 21,30) – che torna a cantare nella sua Scandiano - e Carmen Consoli (domenica 28 alle 21,30, unico appuntamento del festival con ingresso a pagamento). "Tre artisti – ha detto De Lellis – che con la loro musica racconteranno l'oggi e l'amore, ripercorrendo il loro repertorio”.

Ci sarà un poi un calendario fitto di incontri, quest'anno ospitati dai giardini della Rocca: da Walter Veltroni a Paolo Condò e Gino Castaldo, dai fumettisti Makkox e Matteo Bussola all'esploratore Alex Bellini e al teologo e filosofo Vito Mancuso. Purtroppo, per motivi personali, salta l'incontro con Andrea Purgatori (previsto domenica 28 alle 16,30). In occasione dell'inaugurazione, domani alle 19,30, verranno assegnati come da tradizione i due premi festivaLove, dedicati a persone o organizzazioni del territorio che hanno declinato l'amore – filo conduttore del festival – in modo originale. Un premio festivaLove andrà al lavoro del fotografo scandianese Luigi Ghirri, di cui ricorrono gli 80 anni dalla nascita avvenuta proprio a Fellegara di Scandiano nel 1943. Saranno le figlie Adele e Ilaria a ritirarlo.

"Sarà anche l'occasione – ha svelato il sindaco di Scandiano Matteo Nasciuti – per iniziare a programmare uno spazio permanente da dedicare a Luigi Ghirri”. Un altro premio festivaLove andrà invece a padre Filippo Aliani, in rappresentanza del convento cappuccini di Scandiano, in occasione dei 400 anni dell'importante insediamento scandianese e per l'impegno che lo porta spesso ad aiutare la comunità di Sighet, in Romania. Non mancheranno acrobati, funamboli, giocolieri e contorsionisti, artisti del circo e della physical comedy, oltre a laboratori, installazioni artistiche, concerti e spettacoli teatrali. Diverse le mostre d'arte e fotografiche che si potranno visitare, oltre ad un progetto di street art realizzato sui muri del Centro Fiere e ad una installazione su via Tognoli. L'intero programma e tutte le informazioni su www.festivalove.it