Luigi Tirelli
Luigi Tirelli
Reggio Emilia, 5 novembre 2018 - Addio “re delle marionette”. E' morto a 90 anni Luigi Tirelli. Per oltre sessant’anni aveva gestito uno dei teatrini più famosi di Francia, a Parigi, vicino alla Tour Eiffel. Da ottantasei viveva in Francia e, in tutti questi anni, ha strappato sorrisi a tantissimi bambini creando seicento marionette, compresi i costumi, le scenografie e le storie. Era stato anche chiamato diverse volte all’Eliseo con i suoi s pettacoli di marionette.
Giovedì 1 novembre si è spento in un letto di ospedale a Parigi. E sarà seppellito a Cavriago, suo paese natale.
Molti in paese lo ricordano con affetto perché, anche se era partito con la famiglia quando aveva solo quattro anni, faceva ritorno dai parenti molto spesso. Tanto che aveva sempre espresso il desiderio, una volta che non ci sarebbe più stato, di essere sepolto a Cavriago.
Il sindaco Paolo Burani ricorda così Tirelli: “Faceva parte di quella generazione di cavriaghesi che in pieno ventennio fascista era partita alla ricerca di fortuna altrove. Lui e la sua famiglia insieme a un nutrito gruppo di compaesani avevano fatto le valigie nel ’34 per raggiungere Argenteuil, luogo che all’epoca si trasformò presto in una comunità di persone originarie di Cavriago e Reggio”.
La storia di Tirelli è diventata una storia di rivalsa. “Emigrando aveva fatto fortuna all’estero – prosegue Burani -. Nel 1952 aveva vinto un concorso indetto dal Comune di Parigi per prendere in gestione il Theatre Guignol di Champ de Mars. Un teatro che poi Tirelli, affiancato da Gilbert Chalvet, ha gestito fino all’ultimo, a pochi metri dalla Tour Eiffel, con due spettacoli al giorno”.