Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Gualtieri, a Roma "fumata nera" per la Tecno

Assente uno dei soci. E l'incontro al ministero viene rinviato 

Ultimo aggiornamento il 27 luglio 2018 alle 18:02
Corteo dei lavoratori Tecno

Gualtieri (Reggio Emilia), 27 luglio 2018 - E' stato necessario un nuovo rinvio, all’inizio della prossima settimana, per saperne di più sulla possibilità di sbloccare la trattativa che vede impegnati l’imprenditore Jounes Zareipour da una parte in qualità di socio deciso a cedere le proprie quote, e la società Snw che invece intende acquisire la metà della proprietà di Tecno, l’azienda di Gualtieri che è in crisi finanziaria e che invece ha le potenzialità per rilanciarsi nel mercato internazionale. In ballo ci sono 300 posti di lavoro.

Stamattina al ministero del lavoro c’erano praticamente tutte le parti, fra istituzioni, sindacati e proprietà, ma era assente il socio con potere di firma, ora atteso martedì a Roma insieme alle altre parti, per poter cercare di risolvere la questione una volta per tutte, portando a compimento la trattativa. Il sindaco di Gualtieri, Renzo Bergamini, chiede di fare in fretta per evitare di peggiorare lo stato di crisi. Lo stesso dicono i sindacati. Presente all’incontro pure il parlamentare reggiano Davide Zanichelli, del M5S, che teme che il passare del tempo possa peggiorare la situazione e portare al cosiddetto punto di non ritorno. Che tutti sembrano voler evitare. 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.