Reggio Emilia, 29 aprile 2018 – Uniscono la passione per il podismo all’amicizia. E per questo la partecipazione alla mezza maratona di Chia, località balneare nel sud della Sardegna, non era certo l’occasione per ottenere particolari risultati agonistici. Eppure sono arrivati: tra un migliaio di partecipanti i runner reggiani (cinque dell' atletica Scandiano, uno della podistica rubierese ed una dell'atletica di Castelnovo Monti) hanno ottenuto buoni piazzamenti, addirittura con un terzo posto per un terzo per Gaetano Laberenti dell'atletica di Scandiano nella categoria SM 60, chiudendo in 1.36.44.

Un ottimo tempo considerando le condizioni proibitive del clima, un caldo torrido e un percorso non certo semplice. Settimi posti di categoria per Maurizio Melegari della Podistica Rubierese (1.34.43) e per Sara Ligabue (1.43.07). Abbondantemente sotto le due ore i restanti atleti (Antonio Pirisi, Debora Ligabue e Salvatore Tempesta) dell'Atletica Scandiano società reggiana maggiormente rappresentata.

Ha chiuso appena sopra le due ore Mauro Scalabrini sempre dell'Atletica Scandiano. Il gruppo che ha partecipato alla trasferta in terra sarda, pur appartenendo a società di atletica leggera differenti, è solito ritrovarsi a Scandiano dove si allenano con un unico motto: correre in amicizia e trovare nella corsa un momento di ritrovo in allegria, che oggi in terra sarda si è arricchito anche delle buone prestazioni ottenute. Si ritrovano quattro volte alla settimana a Scandiano e corrono sotto la guida del loro coach Claudio Pedroni, al quale il gruppo ha dedicato la corsa a Chia.