L'Enza al ponte di Sorbolo alle 6
L'Enza al ponte di Sorbolo alle 6

Brescello (Reggio Emilia), 2 febbraio 2019 – E’ scattata l’allerta arancione per l’innalzamento molto rapido del livello dell’Enza (FOTO), dove a Sorbolo alle 6 aveva raggiunto quota 10,68 metri, non distante dalla quota di undici metri che, come da prassi, prevede la chiusura al traffico del ponte stradale che collega le province di Reggio e Parma, tra Brescello e Sorbolo. L’innalzamento dell’Enza è iniziato nel tardo pomeriggio di venerdì 1 febbraio, quando da 3,41 metri è salito a otto metri poco dopo la mezzanotte, fino a raggiungere i 10,68 metri alle sei. Già da ieri sera è stato aperto il Coc, il Centro operativo comunale in municipio.

LEGGI ANCHE Il Po è salito di tre metri in poche oreBologna, Reno in piena: case allagate - Modena, chiusi tratti della via Emilia e alcuni pontiFiumi in piena e rischio valanghe

image

Verso le 10 è arrivata poi l'attesa conferma: il livello dell’Enza si stava stabilizzando appena sotto la quota degli 11 metri. E dunque non è stato necessario chiudere al traffico il ponte di Sorbolo, fra Brescello e Parma, come prevede la procedura. A monte, intanto, si è registrato un deciso calo del livello del torrente, in particolare alle casse di espansione dell’Enza, dimostrando come un’adeguata manutenzione e pulizia di quell’impianto possa essere basilare per evitare problemi a valle.

A Lentigione è scattato il piano di allerta con evacuazione dei piani bassi e delle persone diversamente abili, ma la piena sta passando senza rendere necessario alcun trasferimento di persone in strutture di accoglienza. Le scuole sono rimaste regolarmente aperte su tutto il territorio comunale di Brescello. La Protezione civile ha eseguito controlli sugli argini, insieme alle forze dell'ordine. Nessun problema per il Po, che resta a livelli al di sotto dello zero idrometrico al centro di controllo AiPo di Boretto.

AGGIORNAMENTO Allerta rossa per i fiumi in Emilia Romagna