Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Fabbrico commemora la sua "battaglia" / FOTO e VIDEO

Annullata la contromanifestazione degli attivisti di destra

di ANTONIO LECCI
Ultimo aggiornamento il 27 febbraio 2018 alle 15:05
Il lungo corteo a Fabbrico

Fabbrico (Reggio Emilia), 27 febbraio 2018 – Quest’anno niente polemiche politiche alla Battaglia di Fabbrico, ricordata a 73 anni dal tragico evento avvenuto nel paese della Bassa Reggiana. Alla commemorazione di stamattina erano presenti anche le autorità dei vari comuni del territorio con i gonfaloni, sindaci, esponenti dei partiti, ma soprattutto tanti cittadini e molti studenti.  Quest’anno il corteo ufficiale non ha incrociato il presidio degli attivisti della destra, che negli ultimi anni commemoravano i caduti della Rsi davanti a Villa Ferretti e a poca distanza dal monumento ai caduti. Alla vigilia del voto, per evitare polemiche e strumentalizzazioni, il Centro studi Italia ha rinviato la commemorazione, da loro organizzata, ad altra data.

Le note della banda hanno accompagnato il corteo, che dal centro si è snodato fino al monumento ai Caduti, poi il rientro in paese. Ospite della commemorazione è stato il presidente nazionale dell’Anpi, Carla Nespolo. Il corteo si è fermato davanti al municipio, dove prima degli interventi delle autorità si sono esibiti i ragazzi delle scuole locali, proponendo sul palco una rappresentazione sulla Costituzione e sulla solidarietà.

La cerimonia si è conclusa con il pranzo della Resistenza, in serata uno spettacolo al teatro Pedrazzoli. 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.