Elezioni amministrative (foto d'archivio StudioSally)
Elezioni amministrative (foto d'archivio StudioSally)

Campegine (Reggio Emilia), 31 maggio 2017 - Una sfida tra un ex sindaco e un suo ex assessore. Una partita che si allaccia anche al match referendario sulla fusione (mancata) e che - pur richiamandosi a modelli da lista civica e apolitica - mette in campo un simbolo come il ‘Quarto stato’ del famoso quadro di Giuseppe Pellizza da Volpedo.

Saranno soltanto due le liste che si contenderanno la poltrona da sindaco per le elezioni comunali dell’11 giugno: ‘Insieme per Campegine’ e ‘Rinascita Campeginese’. Una sfida nella quale mancano all’appello molte forze politiche, la cui presenza potrà essere trovata in parte soltanto tra i nomi dei candidati delle due squadre.

 

Ecco i candidati e i nomi in lista: 

La lista ‘Insieme per Campegine' è guidata dal candidato sindaco DANIELE MENOZZI. Campeginese doc, 43 anni, Daniele Menozzi è stato già sindaco di Campegine dal 1998 al 2007. Vanta perciò una profonda conoscenza della macchina amministrativa, avendo all’attivo oltre vent’anni di esperienza continuativa in ambito amministrativo. Prima come consigliere comunale, poi sindaco per due mandati. In seguito è stato presidente di consorzio di comuni e infine assessore. All’attività pubblica Menozzi ha affiancato in questi anni una carriera professionale ricoprendo ruoli manageriali e dirigenziali per note cooperative e società di sviluppo immobiliare in ambito nazionale.

I candidati consiglieri della lista ‘Insieme per Campegine’: Stefania Bonazzi, Romano Conti, Elisa Fabbi, Piergiorgio Ferrari, Lionello Lasagni, Mauro Malpeli, Cecilia Mazzali, Giusy Mendrano, Marjka Nasso, Ivan Righi, Antonio Senza e Alessandro Spanò.

 

Il candidato sindaco della lista ‘Rinascita Campeginese’ è GIUSEPPE GERMANO ARTIOLI. Ex assessore nel precedente mandato, quando sindaco era proprio Daniele Menozzi, Artioli ha 59 anni, è avvocato ed è stato segretario del Partito Socialista di Reggio dal 1990 al 1995. Aveva ricoperto l’incarico di assessore alla Cultura durante il secondo mandato Menozzi e anche sotto River Tagliavini. Artioli è stato una ‘colonna’ del comitato che al referendum sulla fusione ha portato a casa il 75% di no. Ha sempre detto che ‘Rinascita’ «non è e non può essere un partito». Si presenta quindi come una lista civica apolitica e non «contro». 

I candidati della lista 'Rinascita Campeginese': Margherita De Santo, Marco Cocconi, Cecilia Bonazzi, Marika Giovanardi, Stefano Lusetti, Cesare Brugnoli, Anna Elisa Moccia, Daniele Ambrogi, Cristina Lanzi, Bonori Elisa, Magnani Simona, Daniele Fontanesi.