Zingaretti coi candidati del Pd
Zingaretti coi candidati del Pd

Reggio Emilia, 10 gennaio 2020 – La tappa reggiana nella Bassa di Nicola Zingaretti (foto), presidente della Regione Lazio e segretario nazionale del Pd, è partita di prima mattina da Reggiolo, accolto dal sindaco Roberto Angeli, per un giro tra gli stand del mercato ambulante, un assaggio di Parmigiano Reggiano a uno dei banchetti, fino al tour nell’ex zona rossa del terremoto del 2012.

E proprio della ricostruzione post sisma ha parlato Zingaretti nell’incontro pubblico al Mavalà di via Veneto, dove si sono riuniti gli attivisti del centrosinistra con alcuni dei candidati alle Regionali: “Qui si dimostra come l’amministrazione pubblica ha lavorato bene. Un esempio positivo per tutta l’Italia”, ha annunciato con forza.

Leggi anche Sondaggi, Bonaccini avanti di tre punti

Il segretario del Partito democratico ha poi attaccato le destre, accusate di “voler liberare l’Emilia-Romagna da un governo che l’ha portata dall’essere una zona disastrata nel Dopoguerra a un territorio che ora primeggia in economia e servizi a livello internazionale”.

Ed è tornato sulla competizione elettorale, con Stefano Bonaccini che non avrebbe un avversario all’altezza, accusando Lucia Borgonzoni di non essere quasi mai presente agli appuntamenti elettorali, sostituita spesso da Matteo Salvini.

Dopo la tappa reggiolese, Zingaretti si è recato a visitare la sede della cooperativa sociale Il Bettolino, proseguendo poi per Novellara, per una visita agli impianti della discarica intercomunale Sabar e al circolo ricreativo di via Veneto, intrattenendosi poi per un pranzo elettorale organizzato dai circoli locali del Partito Democratico.