Anna con Gelmini e Benati
Anna con Gelmini e Benati

Guastalla (Reggio Emilia), 3 dicembre 2018 - Una canzone per il piccolo Andrea, un bimbo vinto dieci anni fa da una malattia, quando aveva solo due anni e mezzo. E a cantarla è la madre. Ovviamente per un progetto a totale scopo benefico. Nel dicembre 2008 Andrea Pizzetti era stato portato via da una malattia diagnosticata poche settimane prima, in seguito a un esame per verificare la natura di un malessere generale del bambino.

Inutile il ricovero in un reparto specializzato del Maggiore di Parma. Proprio quel reparto a cui la famiglia di Andrea è sempre rimasta legata, affinché fosse potenziata la ricerca per far fronte a malattie come quella che aveva portato via il piccolo Andrea. I genitori, Michele Pizzetti e Anna Nani (FOTO), hanno creato “Andrea e gli Angeli”, che appoggia l’associazione, “Noi per loro”, che periodicamente raccoglie fondi per l’Oncoematologia Pediatrica di Parma. Il progetto della canzone per Andrea è partito in estate da Matteo Gelmini, guastallese, amico di Anna.

“Un giorno, parlando con lei – confida Matteo – è riemersa l’idea della canzone. Anna prende a quattro mani il coraggio, con quella forza ammirevole che tutti quanti abbiamo imparato a conoscere. E davanti a quei fogli bianchi lascia scorrere tutto: quattro facciate di pensieri, liberi, sparsi. Il cuore caldo, aperto. L’animo di una madre che parla e racconta”. Da qui nasce “Ti ho lasciato andare”, con musica e testo di Matteo, ispirato proprio dai ricordi di Anna. “Già quattro anni fa – aggiunge Anna – il cantante Daniele Benati, voce dei Ridillo, mi disse che dovevo realizzare qualcosa che potesse restar nel tempo. E’ arrivato il momento giusto: ho spento il cervello e aperto il cuore, ho riempito fogli bianchi con tutta la rabbia, il dolore, l'amore e la forza che avevo. Matteo ha trasformato il mio scritto in strofe, adagiandole su una bellissima melodia. Alberto e Daniele Benati hanno confezionato il brano con professionalità. Il resto è pura magia…”.

La canzone è già stata registrata e resterà top secret fino allo scoccare della mezzanotte dell’8 dicembre. Poi sarà possibile ascoltarla e soprattutto scaricarla via internet, con il ricavato destinato all’associazione Noi per Loro, che sostiene il reparto di Oncoematologia Pediatrica dell'Ospedale dei Bambini di Parma. Una mamma che canta per il figlio che non c’è più, con un ricordo che può aiutare altri bambini che hanno bisogno di cure e di speranza.