Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
18 mag 2022

"Arbitri, troppi errori: fatico a pensare al caso"

Coach Manghi furioso dopo la sconfitta di Rovigo: "Appena ci siamo trovati in netto vantaggio, solo fischi a nostro sfavore"

18 mag 2022
marco ballabeni
Sport
Roberto Manghi inferocito per l’arbitraggio di domenica scorsa a Rovigo
Roberto Manghi inferocito per l’arbitraggio di domenica scorsa a Rovigo
Roberto Manghi inferocito per l’arbitraggio di domenica scorsa a Rovigo
Roberto Manghi inferocito per l’arbitraggio di domenica scorsa a Rovigo
Roberto Manghi inferocito per l’arbitraggio di domenica scorsa a Rovigo
Roberto Manghi inferocito per l’arbitraggio di domenica scorsa a Rovigo

di Marco Ballabeni A tre giorni dalla semifinale scudetto amaramente persa a Rovigo, Roberto Manghi e il Valorugby hanno rinunciato a proteste ufficiali riguardanti alcuni episodi di gioco, ma il disappunto (eufemismo) dell’allenatoredirettore generale è ben lungi dall’essere sbollito. State dando seguito all’idea di rivolgervi al citing commissioner? "Al contrario di quanto fatto da Rovigo, che dopo l’andata aveva segnalato un’infrazione di Amenta, preferiamo astenerci da azioni ufficiali e lasciare che sia la Federazione ad agire di propria iniziativa. La partita è finita e tutto dovrebbe concludersi sul campo, tanto il risultato non cambierebbe comunque". Quali episodi vi hanno lasciato perplessi? "Ad esempio la nostra azione sotto meta dopo 10’ o 12’, interrotta dall’arbitro e girata, nonostante tre vantaggi a nostro favore, per una pulizia di Amenta; tutto bene, se non fosse che a ruoli invertiti nel secondo tempo non è stata presa la stessa decisione. Sarà ben più grave un calcio nei testicoli di una spinta? Quando Chillon da terra ha scalciato Sbrocco eravamo sopra 19-3, con un giallo a Chillon la partita era pressoché chiusa; e probabilmente non ci sarebbe stato neppure il successivo giallo al nostro Ortombina. Faccio fatica a pensare al caso: dopo una prima parte di incontro ben arbitrata, con decisioni 50 e 50, appena ci siamo trovati in netto vantaggio tutto ha iniziato a essere fischiato contro di noi. Sei punizioni delle quali ancora non riusciamo a capacitarci, pur avendole analizzate. Ci sono arrivati tanti messaggi e telefonate, anche qualcuno della Federazione mi ha chiamato, ma non mi interessa essere consolato". La delusione per la mancata finale è tanta. "Speravamo in una remuntada, ma questa assomiglia più a una ladrada… Non voglio accusare nessuno, sarà stata la tensione, l’influenza del pubblico, fatto sta che da un certo punto in poi i fischi hanno iniziato a ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?