Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
13 giu 2022

Cerrè Sologno a razzo, il Collagna cede ma lotta

13 giu 2022

COLLAGNA

1

CERRÈ SOLOGNO

2

COLLAGNA: Caccialupi, Bertolani (31’st Riccardo Coli), Manenti, Davide Ferretti (15’ Gabriele Monelli), Minutolo, Iovinelli, Borghi, Sekyere, Mammetti, Bertucci (29’st Menichini), Kouadio. A disp.: Bertocchi, Amedeo Ferretti, Franchi. All.: Fausto Monelli

CERRÈ SOLOGNO: Auregli, Mamah, Messori, Luca Coli, Banzi, Canovi (8’ Zaoui), Predelli (31’st Coriani), Malagò, Merlonghi, Caprioni (31’st Rocca), Mecca. A disp.: Bertoia, Dieci. All.: Casoni

Arbitro: Simonazzi di Reggio Emilia (Domenico Colloca-Debidda)

Reti: Caprioni (Ce) su rig. al 2’, Predelli (Ce) all’11’, Monelli (Co) al 2’st.

Note: ammoniti Messori, Sekyere, Mammetti. Espulso Bertucci dopo essere stato sostituito. Angoli: 3-2. Recuperi: 5’ e 4’. Nei Giovanissimi vittoria per 2-0 del Collagna: doppia di Razzoli.

Buona la prima per il Cerrè Sologno, probabilmente superiore qualitativamente, ma il Collagna con cuore e carattere è comunque riuscito, nella ripresa, ad accorciare le distanze.

Partenza choc per i padroni di casa. La gara inizia e subito Predelli semina il panico. Proprio da una di queste azioni di queste nasce il rigore, realizzato da Caprioni del Lentigione.

Predelli è imprendibile e all’11’ realizza un gol su iniziativa personale. Sul 2-0 dopo pochi minuti si ha l’impressione che la partita possa trasformarsi in una goleada per gli ospiti, ma cosi non sarà. Caprioni sfiora il tris con una grande giocata, poi si va all’intervallo.

Il giovane Gabriele Monelli, subentrato a metà primo tempo, trova invece all’inizio della ripresa il gol che dà speranze al Collagna. La gara cambia e dal dominio del Cerrè Sologno nel primo tempo, la ripresa si trasforma e propone diverse occasioni per parte. C’è anche nel finale un episodio dubbio in area del Cerrè Sologno, su una caduta di Menichini. Le proteste e i dubbi restano sull’episodio, ma l’arbitro decide che no è rigore.

Il mattatore Predelli deve lasciare il campo, sostituito dopo aver preso un colpo, ma la sua prestazione gli vale senz’altro il titolo di migliore in campo. Il Collagna, al rientro dopo 7 lunghi anni, può dirsi soddisfatto per la reazione mostrata di fronte a una delle squadre più attrezzate per la vittoria finale. Esordio in porta per il classe 2004 Caccialupi: bello vedere ragazzi giovani in campo anche al Montagna.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?