Quotidiano Nazionale logo
24 apr 2022

Cigarini e Rosafio: gol e partita ’doc’ Zamparo, una traversa e la vittoria nei bomber

Venturi 6: Quasi inoperoso, ma quando è chiamato in causa si mostra sempre sicuro. Il palo lo salva sull’1-0.

Cauz 6: Si riversa spesso in area avversaria, quasi da attaccante aggiunto per sfruttare le abilità di testa come a inizio ripresa quando trova però un super Perucchini. Meriterebbe mezzo voto in più, ma la distrazione su D’Andrea che colpisce il legno, macchia la prova.

Luciani 6,5: Il più attento del pacchetto arretrato. Per poco non segna un eurogol al volo dal limite grazie a uno schema su corner (dal 24’ Guglielmotti sv: piglio buono, fa a spallate in un paio di sgroppate)

Cremonesi 6: Rischia grosso a fine primo tempo, tirando giù Bernardotto (cliente scomodo) involato verso la porta e rimedia un giallo. Per il resto, amministra.

Libutti 6,5: Confeziona l’assist per il vantaggio. Sempre propositivo. Stagione da protagonista.

Cigarini 7,5: Sarebbe stata una favola in veste di figliol prodigo che torna in madreterra (dopo anni di corteggiamento) e sigla il gol – il primo in maglia granata – della promozione in B. Rete sontuosa: recupera palla e poi insacca di testa in tuffo sul cross. Il Modena spegne i sogni, ma non cancella il suo campionato da leader. In cabina di regia è perfetto. Altra categoria.

Rossi 6: Il capitano in pectore (da quando è out Rozzio) sbaglia poco o nulla, alzando la qualità della mediana che con Cigarini ha pochi eguali (dal 16’ s.t. D’Angelo 6: qualche buona sortita in fascia sinistra)

Sciaudone 6,5: Attacca e non si tira indietro – anche in scivolata – quando c’è da lottare e rimedia pure un giallo. Perde qualche uno contro uno di troppo, ma è sempre una spina nel fianco degli abruzzesi (dal 16’ s.t. Radrezza: 6: Un tiro sbilenco e qualche palla persa di troppo. Dal suo mancino ci si aspetta di più. Viene ammonito perché scalcia da terra Pinto, ma ha l’attenuante: il fallo subito era da killer).

Contessa 6: Spinge più nella prima parte del match, poi si limita a contenere. (dal 33’ s.t. Porcino sv: sfiora il gol al 36’ di testa)

Rosafio 7: Mette lo zampino nel gol di ‘Ciga’, servendo Libutti. Pressa sempre e viene premiato: approfitta con furbizia di un pasticcio della retroguardia del Teramo e disegna il raddoppio con un delizioso lob: 7° timbro stagionale e secondo di fila. Potrebbe essere l’arma in più per i playoff. (dal 24’ s.t. Neglia sv)

Zamparo 6,5: Ci prova in tutti i modi, ma la porta per lui sembra stregata. Al 7’ fa tremare la traversa con una bella girata. Poi a inizio ripresa Perucchini gli nega il titolo di capocannoniere del girone in solitaria. Deve infatti condividerlo con Rolfini dell’Ancona Matelica.

Daniele Petrone

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?