Quotidiano Nazionale logo
8 apr 2022

Cinquanta reggiani alla Valencia Cup

I baby atleti delle società Campagnola, Luzzara, Basketreggio e Jolly parteciperanno alla prestigiosa kermesse

La presentazione della manifestazione di basket ieri a Palazzo Allende
La presentazione della manifestazione di basket ieri a Palazzo Allende
La presentazione della manifestazione di basket ieri a Palazzo Allende

Una cinquantina di ragazzi reggiani parteciperanno in Spagna, dal 14 al 17 aprile, a un importante torneo di basket giovanile, grazie anche alla Provincia. Quattro le società reggiane coinvolte - Campagnola, Luzzara, Basketreggio e Jolly – che con gli atleti nati nel 2007, 2008 e 2009 parteciperanno alla Valencia International Cup, affrontando altre blasonate squadre europee.

La trasferta sportiva è stata presentata ieri a Palazzo Allende, sede della Provincia, che si è impegnata per coordinarne l’organizzazione insieme alla Federazione italiana pallacanestro (Fip), con la volontà di ribadire l’importanza dello sport in questo momento storico, come occasione fondamentale di aggregazione e scambio culturale. "E per lanciare un messaggio di pace, anche in questa occasione, visto che sulle magliette azzurre che indosseranno tutte le squadre reggiane, oltre allo stemma della Provincia e allo scudetto tricolore, ci sarà anche la scritta Peace", ha detto il presidente della Provincia, Giorgio Zanni.

"Il nostro ruolo è stato proprio quello di contribuire alla realizzazione delle divise, alla organizzazione dei pullman e a ridurre in maniera importante la quota di iscrizione, grazie alla fondamentale generosità della Gs Brands di Graziano Sassi, socio della Pallacanestro Reggiana, per permettere a tutti questi ragazzi una esperienza unica, dopo due anni di pandemia", ha aggiunto Zanni.

Ieri mattina c’erano anche il presidente della Fip di Reggio Davide Giudici, che è anche dirigente del Basketreggio, insieme a Sandro Iori di Luzzara, Giuseppe Conte di Campagnola e Alessandro Paladini, consigliere Fip.

"Per noi - ha detto Giudici - è molto importante dare al nostro movimento questo segnale di ripartenza, offrendo a una cinquantina di nostri atleti una straordinaria esperienza non solo sportiva, affrontando formazioni spagnole, scandinave e inglesi, ma anche di vita".

La delegazione reggiana a Valencia porterà anche una canotta della Nazionale italiana firmata dal capitano Leo Melli, da donare agli organizzatori del torneo. Un’ottantina, tra maschile e femminile, le squadre attese all’Alquerìa del basket, l’innovativo progetto – unico in Europa – inaugurato nel settembre 2017 dal Valencia Basket di fianco al palazzetto Fuente de San Luis, meglio conosciuto come “Fonteta”. La struttura ospita ben 13 campi da basket (di cui 9 al coperto, tutti con fondo in parquet e spalti per il pubblico), centro medico e aree di ristoro.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?