Quotidiano Nazionale logo
15 apr 2022

Correggese: pari a Seravezza I biancorossi restano al 5° posto

SERAVEZZA

1

CORREGGESE

1

SERAVEZZA: Calzetta, Cavalli, Bresciani (24’ st Zanoli), Granaiola, Benedetti, Vietina (33’ st Mariotti), Maccabruni, Kuoassi, Diana, Marchini, Rodriguez. A disp. Sacchelli, Vignozzi, Magistrelli, Fantini, Pezzani, Maffei, Shehu. All. Incerti.

CORREGGESE: Mora, Davighi (27’ st De Santis), Cavallari, Manuzzi (24’ pt Calì), Gozzi, Pupeschi, Ba, Galli, Damiano (44’ st Roma), Simoncelli (27’ st Bassoli), Forte (35’ st Riccò). A disp. Lugli, Cremonesi, Tosi, Carpio. All. Rossetti.

Arbitro: Duzel di Castelfranco Veneto.

Reti: 18’ pt Rodriguez (S); 8’ st Calì (C). Note: espulso per proteste il vice del Seravezza, Landi; ammoniti Bresciani, Vietina (S), Pupeschi, Simoncelli e Galli (C).

La Correggese strappa il pari sul campo del Seravezza e mantiene il quinto posto con un punto di vantaggio sulle inseguitrici.

Una gara equilibrata, quella disputata in provincia di Lucca, con due legni per i padroni di casa e occasione d’oro nel finale per Calì, che tuttavia non è riuscito a regalare i tre punti alla squadra guidata da Rossetti, sostituto ancora una volta di mister Graziani.

La cronaca – In avvio di match sono gli ospiti a rendersi pericolosi, ma Calzetta è abile a sventare le conclusioni di Forte e Pupeschi; il Seravezza prende coraggio e passa al 18’ con l’ex granata Rodriguez, che batte Mora con un calcio da fermo concesso tra le proteste biancorosse per un fallo di mano di Pupeschi che sembra non esserci. Nella ripresa, però, la Correggese impatta con Calì, ben servito da Simoncelli, e deve ringraziare la dea bendata che dice di no a Benedetti (palo) e Rodriguez (traversa). Nel finale Calì ha la palla per la doppietta personale, ma Calzetta devia in corner il suo tiro a giro a botta sicura.

Le voci. Così il vice Gabriele Rossetti a fine gara: "Abbiamo faticato a trovare i giusti spazi nella difesa avversaria, giocando con troppa frenesia. Nella ripresa siamo andati meglio, soprattutto quando siamo riusciti ad allargare il gioco, mentre quando si sono abbassati i ritmi abbiamo concesso due occasioni molto pericolose al Seravezza".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?