Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
11 apr 2022

"Ghirelli, vai in procura come hai promesso"

Inferocito il vicepresidente granata Giuseppe Fico dopo la vittoria del Modena. Il ds Tosi sposta il tiro: "Canarini fortunatissimi"

11 apr 2022

Giuseppe Fico l’ha messa giù ’dolce’. Sedici parole che hanno la forza di uno tsunami.

Sono apparse ieri sul profilo Facebook del vicepresidente della Reggiana, uomo di stile che però quando gli sale la pressione non riesce a trattenersi: "Mio caro Ghirelli, se sei con la coscienza pulita vai in procura come hai promesso. SCHIFOSI".

Quella diretta al presidente della Lega Pro è una frase molto pesante, che dopo due ore il dirigente ha fatto sparire.

Troppo tardi: la velocità dei social non perdona.

Cosa ne pensa direttore Tosi?

"Ognuno si sfoga a modo suo. Puoi anche andar giù duro, madevi avere le prove. Poi se ti lamenti dicono che sei frustrato, che non sai perdere. Meglio lasciar stare".

Ci mancava solo Gagno: gol da 80 metri al 92’...

"Non c’è niente da fare: hanno una fortuna sfacciata. Gli episodi in questo campionato hanno girato tutti a favore dei gialli. Quante volte hanno vinto nei minuti di recupero? Adesso anche la rete del portiere che vale tre punti. Incredibile".

Ci abbiamo anche messo un pochino del nostro...

"Sì, certo. Non abbiamo colto le opportunità a Cesena (blitz del Modena a Pesaro) e Viterbo (canarini kappao a Pistoia), dove abbiamo raccolto solo due pari. Ma questa squadra merita la Serie B. L’altro giorno sono andato a rivedere le formazioni del passato con le quali sono stato promosso...".

Cosa ha scoperto?

"Che nessuna di quelle formazioni era forte come quella di oggi. Lo dico con assoluta certezza: Cigarini e compagni hanno una qualità stratosferica. Per questo dico che, direttamente o tramite i playoff, la Reggiana merita di salire tutta la vita".

Effettivamente 80 punti con ancora due partite da giocare sono tanta roba.

"Valanga di punti abbinati al bel gioco. Prendiamo solo l’ultima gara: a Fermo ho visto una Reggiana pimpante, che non ha fatto veder palla agli avversari. I quali, tra l’altro, avevano gran fame di risultato...Per non dire l’ambientino che abbiamo trovato: credetemi, portare a casa i tre punti non era per nulla scontato".

E qui si torna a Gagno. Come l’ha saputo?

"In diretta, perché Rozzio era in tribuna e stava guardando la partita al telefonino. Sono rimasto allibito, non volevo crederci".

Non abbiamo ancora nominato gli arbitri.

"Ne abbiamo già parlato tanto. Voglio solo ricordare che Arrighini ha il naso rotto per una scarpata, ma a Viterbo non ci hanno dato il rigore".

Via, guardiamo al futuro: giovedì arriva l’Entella.

"Gara durissima, da vincere. Perché non è detto che il Modena si prenda i tre punti a Gubbio. Noi facciamo il nostro, poi vediamo. Ma non sarà semplice: la Virtus è uno squadrone, costruito per vincere".

Andrea Ligabue

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?