L’espressione perplessa di mister Gabriele Graziani: ieri la sua Correggese non è riuscita a tornare dalla Toscana con un punto che sarebbe stato prezioso
L’espressione perplessa di mister Gabriele Graziani: ieri la sua Correggese non è riuscita a tornare dalla Toscana con un punto che sarebbe stato prezioso
AGLIANESE 2 CORREGGESE 1 AGLIANESE (4-3-1-2): Ricco; Cesaretti (31’ st Del Dotto), Meucci, Colombini, Shehu (40’ st Zellini); Bianchi (38’ st Nieri), Gemmi, Artioli; Giordani; Brega, Kouko (27’ st Kouassi). A disp. Gagliardi, Masi, Sgherri, Petrucci, Bertini. All. Venturi. CORREGGESE (4-3-3): Mora; Davighi (27’ st Ba), Pupeschi, Cavallari, Rota; Galli (27’ st Guglielmi), Roma, Manuzzi (44’ st Riccò); Forte (27’ st Calì), Lucatti, Simoncelli (27’ st Damiano). A disp. Lugli, Cremonesi, Galletti, Pasquini. All. Graziani. Arbitro: Marangone di Udine. Reti: 22’ st...

AGLIANESE

2

CORREGGESE

1

AGLIANESE (4-3-1-2): Ricco; Cesaretti (31’ st Del Dotto), Meucci, Colombini, Shehu (40’ st Zellini); Bianchi (38’ st Nieri), Gemmi, Artioli; Giordani; Brega, Kouko (27’ st Kouassi). A disp. Gagliardi, Masi, Sgherri, Petrucci, Bertini. All. Venturi.

CORREGGESE (4-3-3): Mora; Davighi (27’ st Ba), Pupeschi, Cavallari, Rota; Galli (27’ st Guglielmi), Roma, Manuzzi (44’ st Riccò); Forte (27’ st Calì), Lucatti, Simoncelli (27’ st Damiano). A disp. Lugli, Cremonesi, Galletti, Pasquini. All. Graziani.

Arbitro: Marangone di Udine.

Reti: 22’ st Kouko (A), 30’ st Ba (C), 46’ st Brega (A). Note: Espulso Ba (C) al 42’ st per doppia ammonizione. Ammoniti Meucci, Roma e Gemmi. Recupero 0’,4’.

Correggese, che beffa. Nel turno infrasettimanale di Serie D la formazione biancorossa cade nel finale sul campo dell’Aglianese, che trova il gol vittoria nel recupero dopo che gli uomini di Graziani erano riusciti a trovare l’1-1 ad un quarto d’ora dal termine e cominciavano a credere di poter tornare a casa con un punto che sarebbe stato prezioso.

In avvio di gara la prima emozione è di marca toscana: Brega riceve da Giordani e mette in rete, con l’arbitro che annulla per fuorigioco.

Al 13’ Colombini manda di testa alto sopra la trversa, mentre 6’ più tardi è una conclusione di Artioli a incocciare sulla traversa. Il primo squillo della Correggese arriva alla mezz’ora, quando Lucatti tira al volo e Ricco risponde coi pugni; al 40’ ancora Lucatti pericoloso con una girata in are che termina sull’esterno della rete.

LA RIPRESA – Ospiti ancora pericolosi nella ripresa con un colpo di testa di Simoncelli che non ha buona sorte; al 59’ replica l’Aglianese con cross di Artioli per Giordani, Mora respinge d’istinto.

Al 67’ l’undici locale va in vantaggio: su un lancio lungo, il numero uno della Correggese sbaglia l’uscita, regalando palla a Kouko che calcia dal limite e manda la palla sotto la traversa. A 15’ dal termine la Correggese impatta con Ba (poi espulso nel finale), che recupera una conclusione di Calì respinta dal palo e insacca a porta vuota regalando l’illusione del pareggio alla Correggese.

Al 91’ arriva la beffa: Nieri calcia a rete, la conclusione viene smorzata dalla difesa e raccolta da Brega, che non ha difficoltà nel realizzare il 2-1.

IL MISTER – "Ancora una volta ci siamo fatti due gol praticamente da soli e abbiamo perso ingenuamente un uomo nella ripresa.

Contro un avversario come l’Aglianese non si possono commettere leggerezze del genere" spiega un dispiaciuto e sconsolato mister Gabriele Graziani a fine gara.

"I ragazzi hanno fatto quello che dovevano fare, creando anche diverse occasioni da rete senza riuscire a concretizzarle: sotto questo aspetto dobbiamo migliorare, perché in un campionato come la Serie D nessuno ti regala nulla".

La Correggese, d’altronde, lo sta imparando sulla propria pelle.

d.r.