Quotidiano Nazionale logo
13 mag 2022

Mastrangelo scatenato al ritorno: "Dove va questo pullman? In finale!"

Il coach: "Abbiamo fatto un ’triplete’ notevole, con tre finali conquistate. Abbiamo vinto 11 tie-break su 14"

La gioia di Suraci e compagni: l’ace di Held che ha chiuso l’incontro ha lasciato impietriti per alcuni secondi gli avversari, mentre i giallorossi esultavano
La gioia di Suraci e compagni: l’ace di Held che ha chiuso l’incontro ha lasciato impietriti per alcuni secondi gli avversari, mentre i giallorossi esultavano
La gioia di Suraci e compagni: l’ace di Held che ha chiuso l’incontro ha lasciato impietriti per alcuni secondi gli avversari, mentre i giallorossi esultavano

Vincenzo Mastrangelo leader dei festeggiamenti nel viaggio di ritorno che ha riportato la Conad a Reggio dopo l’impresa di Bergamo. Il tecnico giallorosso ha guidato i cori insieme ai suoi ragazzi, cui ha chiesto più volte a gran voce: "Dove va questo pullman?". La risposta, all’unisono, della squadra: "In finale". "Non vi sento!?!" E nuovamente, tutti: "In finale". Il tutto ovviamente ripreso dagli smartphone e postato sui social, per la gioia dei tanti tifosi che non si sono risparmiati nei commenti: "A Bergamo si vince solo quando conta davvero", ha scritto un supporter, ricordando il blitz – sempre col punteggio di 3-2 – nella semifinale di Coppa Italia. Qualcun altro, invece, ha ricordato la capacità di andare oltre i propri limiti: "Che siate capaci di fare impresa, questo lo abbiamo capito".

Anche i giocatori hanno dato sfogo ai loro pensieri: "La vittoria è grande, ma ancor di più lo è l’amicizia" ha postato Antonino Suraci, a dimostrazione di un gruppo che, con la coesione e l’unità di intenti, ha saputo andare oltre i propri limiti. Non sono mancate le foto di festeggiamenti per Nicola Sesto, che proprio il giorno della partita ha compiuto 35 anni e ha deciso di farsi un regalo speciale.

Mastrangelo ha poi fatto il punto sull’annata: "Abbiamo fatto un ’triplete’ notevole, con tre finali conquistate. Inoltre, con quello di Bergamo abbiamo vinto per l’undicesima volta al quinto set su 14 gare finite al tiebreak. Siamo stati capaci di tenere il loro ritmo e superarli nei primi due set, loro sono cresciuti nel terzo e nel quarto, ma al fotofinish abbiamo avuto la fotografia del lavoro che abbiamo svolto. Avevo chiesto ai ragazzi di portarmi a giocare la mia terza finale promozione, che due volte mi è già sfuggita di mano, e loro lo hanno fatto; ci siamo regalati qualcosa che non sappiamo se si potrà ripetere nei prossimi anni, alcuni giocatori sono anche verso il fine carriera e quindi ci siamo presi la responsabilità di sfruttare l’occasione al meglio. Cuneo? Cercheremo di portare la serie il più avanti possibile".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?