Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
15 giu 2022

Olimpia da urlo, pokerissimo alla Querciolese

Il ritorno dopo vent’anni della competizione a Roteglia vede i padroni di casa travolgere gli ospiti, crollati dopo il rosso a De Luca

15 giu 2022
federico prati
Sport

OLIMPIA roteglia

5

QUERCIOLESE

0

OLIMPIA ROTEGLIA: Antonioni, Messori, Ferrari (53’ Bonicelli), Cristiani, Vacondio, Guilouzi, Lusoli, Marchetti (79’ Gabriele Botti), Bernardo (67’ Currà), Travagliati (75’ Corradini), Belfasti (61’ Galanti). A disp.: Nicolas Botti, Morchid, Bassani, Paganalli. All.: Lodi Rizzini.

QUERCIOLESE: Bragazzi, Kuci, Bondioli, Biondi, Budriesi, Bonacini (69’ Fontanelli), Maicol Guidetti (64’ Morotti), Francini, Ciancaleoni, De Luca, Carrozza (87’ Matteo Guidetti). A disp.: Aguzzoli, Alessio Bonini, Nazzaren Bonini. All.: Zannoni.

Arbitro: Sermolino (Bonacini – Amoruso).

Reti: 16’ Lusoli; 49’ Guilouzi; 59’ Marchetti; 70’, 82’ Bonicelli.

Note: serata calda; spettatori 450 circa; fondo ottimo. Espulso al 48’ De Luca per doppio giallo. Ammoniti: Messori, Biondi e Bonacini. Nei Giovanissimi spettacolare (4-3) per l’Olimpia Roteglia, subito avanti 2-0 e poi sorpassata e rimontata dalla Querciolese grazie al double di Ogbey e allo shoot da fuori di Vittorelli. Nella ripresa decisiva la conclusione da fuori del puntero Sula, autore di una doppietta, così come il compagno di reparto Abello.

di Federico Prati

E’ festa completa nel posticipo del del Montagna per l’Olimpia Roteglia. La giovane società ha riportato il torneo del Csi nel paese pedecollinare dopo un ventennio, calando subito una cinquina davanti ad una folta cornice di pubblico, nel segno di tanti locali guidati da capitan Leonardo Lusoli.

Proprio l’ex bagnolese, al debutto dopo le tanti estati passate nel Baiso come figlio di nato, ha aperto le danze con un perfetto esterno sinistro sul palo lontano.

"Serata perfetta con un risultato forse troppo severo – rimarca Lusoli a fine gara –. Abbiamo sfruttato il nostro affiatamento, perché fra locali ed esterni ci conosciamo tutti, ma dobbiamo pensare soltanto al passaggio del turno".

Ha resistito solo un tempo la Querciolese affossata dall’espulsione del mediano De Luca e tradita dal trio di esterni toscani presentatosi con solo mezz’ora di anticipo sull’orario di avvio a causa di un ingorgo autostradale. Sul campo i vari Biondi, Francini e Ciancaleoni, ingaggiati in extremis, non hanno lasciato traccia, mentre il solo furetto ex sassolese Carrozza si è reso pericoloso con un sinistro volante in avvio deviato in corner da Antonioni.

Nella ripresa, grazie anche alla superiorità numerica, match chiuso da una punizione battuta a sorpresa che pesca il puntuale Guilouzi per il comodo piattone. Tris affidato alla bordata sotto la traversa dell’interno Mrchetti, poi il neo-entrato Bonicelli sigla la doppietta personale con uno shoot da fuori area e in spaccata su un cross dalla fascia.

Solo applausi per i bianconeri di casa in una serata da ricordare, mentre la Querciolese, dove ha debuttato il giovane guardiano 17enne Bragazzi incolpevole su tutte le marcature rotegliesi, dovrà girare pagina in fretta.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?