Quotidiano Nazionale logo
9 mag 2022

Palermo e Cesena super Il Foggia esulta al 90’

Ieri l’andata del primo turno dei playoff nazionali. Il ritorno si gioca giovedì

giuseppe marotta
Sport

di Giuseppe Marotta

Nelle gare d’andata del primo turno di playoff nazionali non sono mancate le sorprese, anzi. Ricordiamo che l’avversario della Reggiana, che giocherà la gara d’andata martedì 17 maggio in trasferta e il ritorno probabilmente venerdì 20 a Reggio, uscirà fuori proprio da questo turno eliminatorio.

Sorprese, dicevamo: su tutti importante vittoria interna del Foggia che allo "Zaccheria" ha battuto la Virtus Entella, che aveva chiuso al quarto posto nel girone della Reggiana. I tifosi pugliesi sono esplosi di gioia proprio al 90’, quando, sugli sviluppi di un corner, il capitano rossonero Curcio ha battuto col sinistro un non perfetto Borra. Dopo aver eliminato l’Avellino, i satanelli sono in corsa per tentare un altro colpo grosso: per ora sono la sorpresa di questi playoff, considerato che la partita poteva finire con un punteggio molto più ampio. Il Palermo, sul campo della Triestina, ipoteca il passaggio del turno con un 2-1 grazie alla doppietta del 35enne Floriano. Dopo 70’ a tinte rosanero, nel finale i friulani hanno spinto riuscendo ad accorciare con Rapisarda. Al "Barbera" il Palermo potrà permettersi pure di perdere con un gol di scarto (ricordiamo, infatti, che a parità di gol fatti nei 180’, andranno ai quarti di finale le teste di serie, che sono Palermo, Entella, Renate, Feralpisalò e Cesena): in ogni caso la Reggiana non potrebbe incontrare subito i siciliani, perchè questi, in caso di qualificazione, sarebbero la quarta testa di serie (con granata, Padova e Catanzaro) nei quarti di finale (per media punti ottenuta in campionato).

Si confermano osso duro anche i ragazzi della Juventus Under 23, che, in casa col Renate, al vantaggio di Celeghin hanno risposto dopo soli 3’ con Compagnon per l’1-1 finale. Il Pescara dopo i due 2-2 interni con Carrarese e Gubbio replica (quasi) lo stesso copione anche negli ottavi: 3-3 con la Feralpisalò. Al gol di Memushaj, i lombardi hanno controbattuto con prepotenza con Spagnoli, Di Molfetta e Legati. Il Delfino al 64’ ha accorciato con Cernigoi, e al 73’ ha trovato il prezioso 3-3 con Rauti.

Infine, Monopoli-Cesena: 2-1 per i bianconeri con Caturano e Pierini (foto) che hanno preceduto la rete pugliese di Bussaglia. Ricapitolando (giovedì 12 maggio le gare di ritorno): il Palermo passa vincendo, pareggiando o perdendo con un gol di scarto, il Renate vincendo o pareggiando, l’Entella vincendo con qualsiasi risultato, la Feralpisalò vincendo o pareggiando e il Cesena vincendo, pareggiando, o perdendo con un gol di scarto.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?